L'Ecobonus è una detrazione fiscale che spetta a chi esegue interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti
Sostenibilità e ambiente

Cos'è l'Ecobonus

[Torna su]

Il termine Ecobonus viene utilizzato per definire genericamente tutta una serie di agevolazioni fiscali previste per coloro che eseguono interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

A partire dal 2012 ad oggi le leggi di bilancio hanno di volta in volta prorogato e modificato il regime delle detrazioni fiscali, fino all'ultimo decreto rilancio 2020.

Opere interessate

[Torna su]

Gli interventi che beneficiano della detrazione fiscale sono tutti quelli che hanno l'obiettivo di migliorare il livello di efficienza energetica dell'immobile, come:

  • l'installazione di pannelli solari per produrre acqua calda per uso domestico o industriale;
  • la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, con impianti con caldaie a condensazione ad acqua e ad aria;
  • interventi sull'involucro esterno degli edifici, ecc.

Misure della detrazione

[Torna su]

La misura della detrazione varia in base all'intervento, all'immobile interessato, ossia se si tratta di un'unità immobiliare o di un condominio e all'anno in cui è stato eseguito.

Le detrazioni, da ripartire in dieci quote annuali di pari importo, sono determinate nella misura del 50% per determinate opere eseguite a partire dal primo gennaio 2018 e del 65% per le spese sono state sostenute dal 6 giugno 2013 fino al 31 dicembre 2021 se le opere di riqualificazione interessano le parti comuni dei condomini o tutte le unità che compongono il condominio.

Detrazioni che salgono al 70% se gli interventi riguardano l'involucro dei condomini con un incidenza su un quarto della superficie lorda disperdente, fino al 75% se finalizzati a migliorare le prestazioni invernali ed estive.

Beneficiari

[Torna su]

Possono beneficiare dell'Ecobonus i possessori a vario titolo, ossia anche per finalità d'impresa, dell'immobile oggetto di opere di intervento di riqualificazione, purché presente nel territorio nazionale. Sono destinatari della misura sia le persone fisiche che quelle giuridiche.

Documenti necessari

[Torna su]

Per usufruire della detrazione è necessario che un tecnico abilitato rilasci i seguenti documenti:

  • l'asseverazione attestante che gli interventi sono stati eseguiti conformemente ai requisiti tecnici stabiliti dalla legge;
  • l'attestato di prestazione energetica (Ape);
  • una scheda informativa relativa gli interventi di efficientamento realizzati.

Ecobonus nel decreto rilancio

[Torna su]

Il decreto rilancio stabilisce una detrazione del 110% delle spese documentate sostenute dal 1┬░ luglio 2020 al 31 dicembre 2021. La detrazione deve essere suddivisa in 5 quote annuali dello stesso importo, se il contribuente realizza:

  • opere d'isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali dell'involucro dell'edificio, con incidenza superiore al 25% sulla superficie disperdente lorda del fabbricato. La detrazione è prevista su una spesa massima di 60.000 euro per ogni unità immobiliare;
  • interventi sulle parti comuni degli edifici finalizzati a sostituire gli impianti invernali di climatizzazione con efficienza almeno di classe A. La detrazione in questo caso è calcolata su una spesa massima di 30.000 euro.

Opere che, per garantire la detrazione, devono comportare il miglioramento energetico almeno di due classi energetiche o almeno alla classe più alta. Detrazione del 110% prevista anche quando gli interventi sopra descritti vengono eseguiti unitamente a quelli contemplati dall'art. 14 del decreto legge n. 63/2013.

Leggi anche Tutti i bonus casa 2020

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: