Cassa forense ha effettuato il primo pagamento dei bonus da 600 euro a 73.881 aventi diritto. L'obiettivo dell'Esecutivo è ora quello di aumentare a 800 euro l'importo una tantum relativo al mese di aprile
parola bonus tra i coriandoli

di Gabriella Lax - La Cassa forense ha effettuato il pagamento dei primi bonus da 600 euro per 73.881 aventi diritto. Proprio in questi giorni, l'esecutivo è al lavoro per aumentare a 800 euro l'importo una tantum che dovrebbe essere erogato anche nel mese di aprile.

Cassa forense partono i primi bonus da 600 euro

[Torna su]

In una nota firmata dal presidente Nunzio Luciano, si legge che «Cassa Forense ha disposto, con valuta 16 aprile 2020, il pagamento del bonus di 600 euro, di cui all'art. 44 del D.L. 18/2020, nei confronti dei primi 73.881 aventi diritto.

Cassa forense, pagamenti secondo ordine di presentazione domande

[Torna su]

La Cassa forense ha proceduto alla liquidazione in relazione all'ordine di presentazione delle domande e al relativo esito delle verifiche. E poi ha chiarito che i successivi pagamenti avverranno «fino alla capienza disponibile nei limiti stabiliti dal decreto ministeriale del 28 marzo 2020. Sulla stessa linea anche Inarcassa (per ingegneri e architetti).Sembra che le richieste pervenute, in relazione ai vari ordini di professionisti, abbiano toccato quota 420 mila.

Bonus, si potrebbe arrivare a 800 euro

[Torna su]

Con un successivo decreto del mese di aprile la soglia dei 600 euro potrebbe essere superata per arrivare a 800 euro. Almeno così ha detto il ministro Nunzia Catalfo. Conferme anche da parte del ministro dell'economia Roberto Gualtieri che parla di «Numero verosimile». Lo stesso per il ministro Fabiana Dadone che spiega come la titolare del dicastero del Lavoro si sta attivando per alzare a 800 la cifra del mese di aprile.

Condividi
Feedback

(17/04/2020 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: