Ecco le attività stabilite dall'Arera per consentire a consumatori e operatori di fronteggiare come meglio possibile la crisi sanitaria
coppia chiede aiuto di fronte alle bollette domestiche

di Gabriella Lax - Per far fronte alla situazione di emergenza economica l'Arera mette in campo una serie di iniziative. L'ultima attività, in linea con il prolungamento del lockdown, è stata prolungare lo stop ai distacchi dei morosi fino al 3 maggio prossimo e prevedere rateizzazioni senza interessi.

Arera, blocco dei tagli alle forniture fino al 3 maggio

[Torna su]

In molti non hanno i soldi per portare a tavola un pasto caldo, così, nella scelta dovuta all'emergenza si preferisce comprare cibo anziché pagare una bolletta, con le conseguenze che si immaginano facilmente. L'Arera ha, in primis, stabilito il blocco delle procedure di sospensione delle forniture di energia elettrica, gas e acqua. ll provvedimento di proroga conferma il blocco dei procedimenti di morosità fino al 3 Maggio 2020, per i clienti bassa tensione dell'energia elettrica, i clienti domestici del gas nonché per i non domestici purché con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno.

Settore idrico

[Torna su]

Per il settore idrico il provvedimento fa riferimento a tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche. Al termine del periodo di proroga, i fornitori dovranno riavviare le procedure di costituzione in mora dei clienti/utenti finali, rispettando i tempi di preavviso previsti dalle regole settoriali (energia, gas, acqua).

La prima comunicazione di sollecito o di costituzione in mora dovrà contenere - essendo stati confermati i criteri di rateizzazione definiti con la delibera 117/2020/R/com - l'offerta al cliente/utente di poter rateizzare i relativi importi senza il pagamento di interessi.

Arera, il presidente Besseghini: «Si pensi alla fase 2»

[Torna su]

Proiettato al futuro, il presidente Arera, Stefano Besseghini segnala la necessità di cominciare ora a pensare alle fase 2, anche per il sistema energetico e ambientale: e afferma «Dobbiamo prevedere gli scenari che verranno delineati dalle riaperture graduali delle attività produttive. L'Autorità dovrà valutare il bilanciamento degli interessi dell'intera filiera e la tenuta di tutti i soggetti coinvolti, adottando eventuali misure di garanzia della sostenibilità economico-finanziaria.

Naturalmente gli operatori e i gestori potranno continuare, volontariamente, ad applicare condizioni migliorative, a supporto dei propri clienti e utenti».

Condividi
Feedback

(16/04/2020 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: