L'Arera ha stabilito, con delibera n. 499/2019 del 3 dicembre la soglia Isee per accedere ai bonus sociali per le bollette
lampadina dentro tazza piena di soldi
di Annamaria Villafrate: Arera, nel rispetto dell'obbligo triennale di aggiornamento dei parametri Isee necessari per accedere ai bonus sociali bollette, con delibera n. 499/2019 (sotto allegata) comunica che la nuova soglia Isee è pari a 8.265 euro. Ad oggi i soggetti che hanno presentato effettivamente domanda sono poco più di un terzo degli aventi diritto, per questo Arera comunica ampia disponibilità di estendere il bonus idrico ad altri servizi e d'introdurre anche il bonus rifiuti, come previsto dalla legge di conversione del decreto fiscale 124/2019.

Bonus sociali bollette: nascita ed evoluzione

[Torna su]
Prima di addentrarci nei dati relativi al nuovo tetto Isee per il bonus sociale bollette, ricordiamo che l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente, come parametro di riferimento per individuare i clienti in condizioni di effettivo disagio economico e difficoltà, è stata prevista dal Dm 28/12/2007 in attuazione dell'art. 1, comma 375 della legge n. 266/2005. Il primo valore soglia Isee per concedere il bonus bolletta è stato fissato nel valore di 7.500 euro.

In seguito, il Dl n. 185/2008 ha stabilito che le famiglie che hanno diritto al bonus elettrico possono compensare la spesa per la fornitura del gas. In questo modo sia per il bonus sociale elettrico che per il bonus sociale gas la soglia di accesso è diventata la stessa.

Il Dmcm del 13/10/2016 ha chiesto all'Autorità di definire le condizioni di disagio economico e sociale che danno diritto di accedere al bonus idrico. L'Autorità con successiva delibera n. 897/2017 ha stabilito che possono accedere al bonus idrico gli utenti domestici residenti con un Isee non superiore a quello fissato per accedere al bonus gas ed energia elettrica.

Nel 2016 l'Autorità ha aggiornato il valore Isee per l'accesso ai bonus bollette elettrico e gas, a partire dal primo gennaio 2017 a 8.107,5 euro in attuazione del Dm 29/12/2016, il quale ha anche stabilito che ogni tre anni l'Autorità deve aggiornare il valore soglia Isee, tenendo conto del valore dell'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, arrotondando al primo decimale.

Bonus sociali bollette in vigore da gennaio 2020

Nel rispetto dell'obbligo di aggiornamento triennale l'Autorità di regolazione per l'Energia reti e ambiente, con la delibera n. 499/2019 del 3 dicembre 2019, comunica l'aggiornamento della nuova soglia Isee per consentire alle famiglie economicamente svantaggiate di accedere al bonus sociale elettrico, gas e idrico nel valore di 8.265 euro.

Restano invece immutate le condizioni alternative per ottenere i bonus:
  • famiglie con almeno 4 figli a carico e Isee non superiore a 20 mila euro;
  • nucleo famigliare titolare di Reddito/Pensione di cittadinanza;
  • grave malattia che obblighi a ricorrere ad apparecchiature mediche elettriche per il mantenimento in vita.

Come fare per chiedere il bonus

I soggetti e le famiglie in possesso dei suddetti requisiti personali e reddituali devono rivolgersi al proprio Comune di residenza, alla Comunità montana di appartenenza o al Caf di zona.

Apertura anche per il bonus rifiuti

L'Autorità ha rilevato che, di fatto, coloro che hanno effettivamente fatto domanda per ottenere i bonus sociali non hanno superato il 35% degli aventi diritto. Ragione per cui, c'è spazio per dare la disponibilità a introdurre il bonus rifiuti e ad allargare il bonus idrico anche ai costi di depurazione e fognature, contemplati dal Decreto fiscale 124/2019.

Intanto, secondo le stime dell'Autorità, il nuovo parametro Isee in vigore dal 2020 dovrebbe estendere il bonus a 200.000 famiglie in più rispetto a quanto accaduto finora.

Leggi anche:
- Bollette: bonus sociale diventi automatico
- Bonus luce e gas: la guida
Scarica pdf Deliberazione 3 dicembre 2019 n. 499-2019-R-COM
Condividi
Feedback

(06/12/2019 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Coronavirus, udienze da remoto: le linee guida del Csm
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto