Cos'è il bonus energia, a chi spetta e cosa è previsto per il 2022 per contrastare il caro bollette

Bonus energia: rafforzamento dei bonus sociali

[Torna su]

Tante le famiglie italiane che, grazie alle misure messe in atto con la manovra di bilancio 2022 per contrastare il caro bollette di cui tanto si discute, possono beneficiare, per il primo trimestre del 2022 del bonus energia.

Stando infatti ad Arera, gli aumenti dell'energia elettrica toccano la percentuale del 65%, un aumento che l'Autorità, in virtù del decreto energia prima e della manovra poi, contrasta anche con il rafforzamento dei bonus sociali in favore delle famiglie a basso reddito.

Misure rese possibili grazie allo stanziamento di 912 milioni in favore "dei clienti domestici economicamente svantaggiati" e dei "clienti domestici in gravi condizioni di salute." Soggetti che, grazie al bonus energia non vedranno variare gli importi delle bollette.

Grazie a queste misure due milioni e mezzo di famiglie in difficoltà economica infatti non si accorgeranno degli aumenti sopra descritti. Scendendo più nel dettaglio, nel primo trimestre 2022 Arera ha potenziato il bonus energia dell'importo approssimativo di 200 euro per le famiglie formate da 3-4 persone.

Bonus luce, chi ne ha diritto

[Torna su]

Il bonus luce spetta ai nuclei familiari con Isee non superiore a 8.107,5 euro (fino al 2016 il limite era di 7.500 euro), ai nuclei familiari con almeno 4 figli a carico e con un Isee non superiore ai 20.000 euro e ai nuclei famigliari che hanno la titolarità del reddito o della pensione di cittadinanza. Attenzione, si deve trattare di clienti domestici e, comunque, il bonus vale per la sola utenza della casa di residenza.

Il bonus energia spetta inoltre a chi si trova in condizioni di salute precarie ed è costretto, per esigenze di cura, a utilizzare apparecchiature elettromedicali.

Bonus luce automatico

[Torna su]

Dal 1° gennaio del 2021, anche se l'operatività della misura è partita da luglio 2021, non occorre presentare alcuna domanda. E' sufficiente inoltrare la DSU per ottenere l'ISEE, necessario per il riconoscimento del bonus energia. Grazie infatti a un collegamento tra INPS e SII, i gestori possono acquisire i dati necessari per procedere al calcolo e al riconoscimento del bonus energia direttamente in bolletta.



Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: