Sei in: Home » Articoli

In vigore il decreto lavoro e le tutele sui riders

Condividi
Seguici

In vigore dal 5 settembre il decreto legge n. 101/2019 che contiene misure urgenti per tutelare il lavoro e risolvere le crisi aziendali e le norme sui riders
fattorino pizza in scooter

di Annamaria Villafrate - Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 settembre e in vigore dal giorno successivo il decreto legge n. 101/2019 (sotto allegato) contenente le "Disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali." Il decreto, composto di 16 articoli, affronta questioni importanti e spinose come le tutele per i riders, quelle per gli iscritti alla Gestione separata Inps e l'emergenza occupazionale dell'Anpal. Non mancano interventi mirati per le aree in cui la crisi economica e occupazionale si sono fatte sentire di più e per finire la norma sull'energia.

  1. Le misure per il lavoro
  2. Più tutele per i riders
  3. Interventi per le aree in crisi

Le misure per il lavoro

Le principali misure del decreto n. 101-2019 per il lavoro riguardano gli iscritti alla gestione separata, i riders, l'Anpal, l'incremento del fondo per i lavoratori disabili e i disoccupati della Sicilia e della Sardegna.

Novità per gli iscritti alla gestione separata

Per gli iscritti alla gestione separata l'indennità giornaliera di malattia, quella di degenza ospedaliera, il congedo di maternità e quello parentale sono corrisposti se risulta attribuita una mensilità della contribuzione alla gestione separata nei 12 mesi anteriori alla data di inizio dell'evento o del periodo indennizzabile. Aumentata del 100% la misura dell'indennità di degenza ospedaliera e aggiornata conseguentemente quella giornaliera di malattia.

Emergenza occupazione Anpal

All'Anpal un contributo di 10 milioni di euro per il 2019 per il funzionamento e di 1 milione a partire sempre dal 2019 per le spese di personale.

Più soldi al Fondo per il diritto al lavoro dei disabili

Ammesse le donazioni di privati per incrementare il Fondo per il diritto al lavoro dei disabili.

Più fondi per i disoccupati di Sardegna e Sicilia

La Regione Sardegna è autorizzata a destinare ulteriori risorse, fino al limite di 3,5 milioni di euro entro il 2019 per la risoluzione di specifiche situazioni occupazionali esistenti nel suo territorio. La regione Sicilia invece può disporre fino a 30 milioni di euro.

Più tutele per i riders

Queste le novità per lavoratori impiegati nelle attività di consegna di beni per conto altrui, in ambito urbano e con l'ausilio di velocipedi o veicoli a motore attraverso piattaforme anche digitali:

  • il corrispettivo può essere determinato in base alle consegne, ma non in misura prevalente. I contratti collettivi possono definire retribuzioni commisurate alle modalità di esecuzione e ai modelli organizzativi. Paga oraria se per ogni ora di lavoro il dipendente accetta almeno una chiamata;
  • copertura assicurativa obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;
  • istituzione, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di un osservatorio permanente con il potere di proporre revisioni alla luce della verifica dei dati forniti da Inps, Inail e Istat.

Interventi per le aree in crisi

Il decreto interviene anche nelle aree in cui la crisi si è fatta sentire di più, con interventi mirati per risollevare la Whirpool, Isernia e l'Ilva.

Incentivi per l'area di crisi di Isernia

Incentivi fino al limite di spesa di 1 milione di euro per l'anno 2019 anche per i lavoratori dell'area industriale di Isernia che, al 31 dicembre 2016, beneficiano di un trattamento di mobilità ordinaria o in deroga, ad eccezione dei percettori del reddito di cittadinanza.

Esonero dal contributo addizionale per la Whirpool

Esonero dal pagamento del contributo addizionale previsto in caso di ricorso alla cassa integrazione salariale per le fabbriche di elettrodomestici, con più di 4.000 dipendenti nel territorio nazionale, di cui almeno una sita in un'area di crisi industriale complessa che, per mantenere la produzione esistente e la stabilità occupazionale, abbia stipulato contratti di solidarietà che prevedono, per il 2019 la riduzione dell'orario di lavoro di durata non inferiore a 15 mesi.

Salva Ilva

L'art. 14 applica anche a chi gestisce l'Ilva le scriminanti dell'esercizio di un diritto o dell'adempimento di un dovere, così come previsto dall'art 51 c.p. Ne consegue che la condotta di Arcelor Mittal, realizzata nel rispetto del Piano Ambientale non da luogo a responsabilità penale.

Si precisa però che la responsabilità penale, civile e amministrativa non sono escluse per la violazione dell norme poste a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

Prezzi dell'energia più bassi

Soldi per gli interventi di decarbonizzazione ed efficientamento energetico del settore industriale e, fino a 20 milioni di euro annui dal 2020 al 2024 per il"Fondo per la riconversione occupazionale nei territori in cui sono ubicate centrali a carbone." Prevista inoltre l'istituzione di un fondo presso il Ministero dello sviluppo economico per la transizione energetica nel settore industriale, in quei settori o sotto-settori esposti a un rischio elevato di rilocalizzazione delle emissioni di carbonio dovuti ai costi legati alle emissioni di gas a effetto serra trasferiti sui prezzi dell'energia elettrica.

Scarica pdf Decreto legge n. 101-2019
(07/09/2019 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: niente iscrizione alla Cassa se si supera il reddito per un anno
» Cognome materno ai figli: oltre 54mila firme per la petizione

Newsletter f t in Rss