Sei in: Home » Articoli

Lavoro: i consulenti attestano lo stato di disoccupazione

La legge di bilancio prevede l'accesso diretto dei consulenti del lavoro alle informazioni sui nuovi assunti tramite la banca dati Anpal
disoccupati in coda davanti a centro per impiego

di Gabriella Lax - Accesso diretto alle informazioni circa lo stato di disoccupazione di un soggetto da parte dei consulenti del lavoro. Stop così alle incertezze sulla situazione dei lavoratori assunti. A prevederlo è la manovra 2018, che dà alla Fondazione Consulenti per il Lavoro la possibilità di ricevere dall'Anpal (Agenzia nazionale delle politiche attive del lavoro) i dati sui soggetti in stato (o a rischio) di disoccupazione.

La banca dati Anpal per i consulenti del lavoro

Nello specifico, il comma 801 dell'art. 1, della legge di Bilancio, delega all'Anpal la comunicazione ai soggetti iscritti all'albo informatico delle agenzie per il lavoro e ai soggetti accreditati ai servizi per il lavoro (tra cui risulta la fondazione consulenti) dei dati relativi alle persone in stato di disoccupazione o a rischio di disoccupazione.

Il consulente del lavoro potrà così accedere legittimamente alla banca dati informativa Anpal, così da poter confermare lo status occupazionale dei lavoratori in via di assunzione e i loro precedenti occupazionali. Si eliminano in tal modo i problemi legati alla procedura fino ad oggi in vigore e si evita il rischio di veder revocati incentivi già assegnati, a causa di informazioni errate riguardo la situazione dei soggetti interessati alle assunzioni. Una novità importante se si considera il nuovo incentivo occupazionale triennale varato nella stessa legge di bilancio.

(29/12/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Parcheggiare male è reato?
» Cassazione: per il colpo di frusta serve sempre la radiografia
» Quando gli eredi non devono pagare i debiti?
» Calcola il codice fiscale online
» Cassazione: il genitore disoccupato non è esonerato dall'obbligo di mantenere i figli


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss