Sei in: Home » Articoli

Cani in spiaggia: occhio ai divieti

Condividi
Seguici

L'Unione nazionale dei consumatori fa il punto sulla possibilità di portare i cani in spiaggia, tra provvedimenti locali, giurisprudenza e buone prassi
cane in spiaggia pronto per fare surf

di Redazione - Portare Fido in spiaggia è un'abitudine frequente per chi vuole condividere le vacanze con il proprio amico a quattro zampe. Purtroppo, però, non tutte le località balneari sono adatte ad accogliere gli animali domestici e dunque, prima di partire, è bene informarsi sulla disciplina dell'area di villeggiatura e sull'esistenza di provvedimenti locali. A fare il punto sulla questione è l'Unione Nazionale dei Consumatori che riepiloga la situazione dal punto di vista legislativo, della giurisprudenza in materia e delle regole da rispettare in ogni caso.

  1. Cani in spiaggia, la disciplina
  2. Cani in spiaggia, i divieti
  3. Cani guida e di salvataggio sempre ammessi
  4. Cani in spiaggia: le regole

Cani in spiaggia, la disciplina

Non esiste una legge nazionale che regolamenta l'accesso degli animali alle spiagge libere e alle acque demaniali. Pertanto, spetta alle regioni, ai comuni e alle capitanerie fissare le regole per l'ingresso e la permanenza dei pet sulla spiaggia. Da qui una disciplina frastagliata che vede alcune spiagge off limits e altre invece pet friendly.

In assenza di espliciti divieti regionali, comunali o delle autorità marittime valgono in ogni caso, ricorda l'Unc, le regole generali per i luoghi pubblici che prevedono che i cani possano girare se sono tenuti al guinzaglio o se hanno la museruola.

Cani in spiaggia, i divieti

Ad ogni modo gli eventuali divieti, ricorda ancora l'Unc, devono essere proporzionati, ben motivati e circostanziati, formalmente corretti nonché chiaramente comunicati all'utenza, per essere considerati legittimi.

Sul punto, si registra copiosa giurisprudenza, tra cui la recente sentenza n. 176/2019 del Tar sezione Latina che ha sancito il principio per cui non si può vietare in senso assoluto l'accesso dei cani nelle spiagge libere e la n. 9302/2015 che ha stabilito che un divieto assoluto di accesso risulta irrazionale e sproporzionato.

Leggi anche:

- Liberi cani in libera spiaggia

- Animali in spiaggia, no al divieto assoluto d'accesso

- Tar, via libera ai cani sulle spiagge

Cani guida e di salvataggio sempre ammessi

Il titolare della concessione su una spiaggia, in pratica, può vietare l'accesso agli animali nel proprio stabilimento balneare o può chiedere al Comune un'autorizzazione a consentirne la presenza.

In ogni caso, sono sempre esclusi dalle limitazioni di accesso i cani di salvataggio e i cani guida per non vedenti.

Cani in spiaggia: le regole

Ma come ci si deve comportare quando si porta il cane in spiaggia? L'Unc spiega che nel momento in cui si porta il proprio pet in spiaggia è fondamentale seguire delle regole per rendere piacevole la permanenza sia all'animale sia alle altre persone che vivono il mare. Ovvero: ricordarsi di portare sacchetto e paletta per raccogliere le deiezioni; avere sempre dietro i documenti dell'animale e i contatti del veterinario; acqua fresca e telo per evitare che il cane stia a contatto con la sabbia rovente.

Da usare accortezze anche in acqua, perché, ricordano i consumatori non è vero che tutti i cani sono nuotatori innati ed è controproducente forzarli a fare il bagno.

Leggi anche Cani in spiaggia: regole, divieti e permessi

(03/08/2019 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Risarcito con 15mila euro ogni migrante respinto illegalmente
» Multa nulla se l'autovelox si trova sul senso di marcia sbagliato

Newsletter f t in Rss