Sei in: Home » Articoli
 » Multe

400 euro di multa per chi bestemmia in pubblico

Condividi
Seguici

Avviene a Saonara in provincia di Padova. La norma è tra le 75 contenute nel nuovo regolamento di polizia urbana e vuole colpire chi si abbandona in pubblico alla blasfemia ma la condotta è sanzionata anche dal codice penale
uomo che grida bestemmie

di Gabriella Lax - Giro di vite contro la blasfemia. Lo ha deciso il comune di Saonara (in provincia di Padova) comminando la multa fino a 400 euro a chi bestemmia in pubblico.

Saonara, il comune antibestemmia

Diecimila anime a Sonara e, da qualche tempo, un divieto con sanzione che ha fatto molto discutere. Nei 75 articoli del regolamento di polizia urbana, insieme al divieto di tagliare l'erba in certi orari e non tenere il cane al guinzaglio, il sindaco Stefan ha inserito una norma che colpisce i bestemmiatori. Soprattutto i bestemmiatori seriali, chiarisce il primo cittadino, coloro che si abbandonano alla blasfemia in modo continuativo e senza ragione. Pagherà 400 euro chi verrà sorpreso in luoghi pubblici a bestemmiare contro qualsiasi religione. Si tratta di un atto teso a colpire tutti i comportamenti incivili e, tra questi anche la bestemmia. Per far ben comprendere l'antifona sono anche stati stampati dei volantini, oltre che in italiano, anche in inglese, romeno e cinese.

La bestemmia è reato?

La notizia ha destato clamore mediatico tanto che persino giornali inglesi hanno voluto intervistare sui fatti il sindaco del comune Walter Stafan.

Ma si ricorda che la bestemmia in pubblico ha rappresentato un comportamento penalmente rilevante sino al 30 dicembre 1999, fino a quando cioè l'entrata in vigore del decreto legge n. 55/1999 (articolo 57) ha depenalizzato tale fattispecie (vedi anche Bestemmiare è reato?). Oggi, in caso di bestemmia (contro qualunque divinità anche non legata al cattolicesimo) l'articolo 724 del codice penale stabilisce che, chiunque utilizza invettive o parole oltraggiose contro la divinità in pubblico, soggiace alla sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra cinquantuno euro e trecentonove euro.

(01/08/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Cassazione: la pausa pranzo soppressa va pagata come straordinario
» Moto d'acqua: multe salate per chi non rispetta le regole
» Guida legale al nuovo istituto della negoziazione assistita
» Il regolamento condominiale - con fac-simile
» La responsabilit nei tamponamenti a catena

Newsletter f t in Rss