Sei in: Home » Articoli

Passaggio di proprietà tra coniugi

Condividi
Seguici

Il passaggio di proprietà di un'auto va sempre formalizzato, anche se avviene tra coniugi e anche se è frutto degli accordi di separazione
macchina divisa in due concetto di perdita a seguito di divorzio

di Valeria Zeppilli - Il trasferimento della proprietà di un'automobile da un soggetto a un altro va fatta sempre con un atto formale, che è il passaggio di proprietà.

Lo stesso può essere richiesto sia recandosi personalmente presso gli uffici ACI, sia rivolgendosi a un'agenzia di pratiche automobilistiche.

Il passaggio di proprietà tra marito e moglie

Il passaggio di proprietà va fatto in tutti i casi in cui si intende trasferire la proprietà di un'auto, quindi anche quando la stessa passi dal marito alla moglie o viceversa.

Comunione dei beni

Se i coniugi si trovano in comunione di beni e l'auto è intestata solo a uno di loro, è possibile chiedere all'ACI di modificare tale condizione e chiedere che il mezzo sia intestato entrambi mediante un'annotazione sul PRA.

La rettifica è fatta dietro presentazione del certificato di proprietà del veicolo e di una copia della certificazione comunale che attesta la comunione dei beni o della corrispondente dichiarazione sostitutiva di certificazione.

Separazione dei beni

Se i coniugi sono in separazione dei beni, la cointestazione del veicolo o il passaggio dell'intestazione da un coniuge all'altro può essere richiesta come in tutte le altre ipotesi. È quindi necessario chiedere la trascrizione del passaggio di proprietà sulla base di un atto di vendita (integrale o pro quota).

Passaggio di proprietà tra coniugi separati

Il passaggio di proprietà di un'auto è spesso oggetto degli accordi raggiunti tra moglie e marito in sede di separazione.

In tale ipotesi, occorre quindi fare attenzione a non dimenticare di porre in essere tutte le formalità necessarie, in quanto la semplice menzione del passaggio nell'accordo non è sufficiente a renderlo formale ed effettivo per il nostro ordinamento.

Passaggio proprietà auto separati: procedura

Anche in questo caso, quindi, bisogna recarsi presso gli uffici ACI (o di un'agenzia di pratiche auto) entro 60 giorni dall'omologa del verbale di separazione portando con sé una copia autentica del verbale stesso, la fotocopia di un documento di identità del coniuge a cui il veicolo deve essere intestato, il certificato di proprietà e la fotocopia della carta di circolazione.

Per legittimare il passaggio di proprietà a seguito di separazione, è indispensabile che nell'accordo di separazione sia indicato espressamente che vi è un passaggio di proprietà del veicolo da un coniuge all'altro e sia riportato il numero di targa esatto del mezzo.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(25/04/2019 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Cosa rischia l'avvocato che non fattura subito i compensi?
» Cognome materno ai figli: oltre 54mila firme per la petizione

Newsletter f t in Rss