Sei in: Home » Articoli

Ok a decreto emergenze, nel testo anche Genova

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il "decreto emergenze" contenente misure per Genova, Ischia e Centro Italia e il ritorno della Cigs per cessazione
Genova in Italia

di Redazione - Ok del Governo al decreto concretezza e al decreto legge emergenze, annunciato stamani dal ministro Di Maio. Il testo contiene anche misure su Genova, Ischia e Centro Italia, ma mancherebbe il nome del commissario straordinario che seguirà le operazioni.

  1. Ok a decreto emergenze
  2. Genova zona franca
  3. Agenzia nazionale sicurezza infrastrutture
  4. Torna la Cigs per cessazione

Ok a decreto emergenze

"Passiamo dalla logica dell'emergenza con le lacrime agli occhi alla logica della prevenzione», ha spiegato il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli in conferenza stampa a palazzo Chigi.

Il decreto approvato oggi - ha aggiunto il presidente del consiglio Giuseppe Conte - "introduce disposizioni urgenti per consentire l'intrapresa delle varie iniziative per il ripristino delle normali condizioni di vita, per ripristinare la funzionalità dei servizi pubblici, le infrastrutture di rete e sostenere la ripresa delle attività di impresa".

Nel testo su Genova, ha precisato il premier, "non c'è il nome del commissario straordinario, ci riserviamo di farlo, sarà fatto successivamente con un decreto del presidente del Consiglio".

Genova zona franca

Nelle norme approvate è previsto che Genova e gli altri porti liguri potranno trattenere fino al 3% del gettito Iva, che solo per l'Autorità di sistema del capoluogo di regione e di Savona si tradurrebbe in 95 milioni di risorse aggiuntive. Il provvedimento istituisce anche una zona franca urbana nella città della Lanterna: per le imprese del territorio comunale, in caso di perdita del fatturato di un minimo del 25% tra il 14 agosto e il 31 dicembre 2018, si potrà compensare l'ammanco con minori versamenti fiscali Ires e Irap. E' inoltre prevista l'esenzione da Imu e contributi previdenziali.

Agenzia nazionale sicurezza infrastrutture

In arrivo altresì una nuova Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali che impiegherà 250 ingegneri e 250 esperti con il compito di monitoraggio costante.

Torna la Cigs per cessazione

Reintrodotta inoltre, in deroga al Jobs Act, la Cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività (Cigs per cessazione) per gli anni 2019 e 2020.


Scarica il testo del decreto emergenze
(13/09/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Bollette gas: dal 1° gennaio prescrizione ridotta a 2 anni
» Gratuito patrocinio: se il ricorso è inammissibile addio compenso all'avvocato
» Stralcio debiti sotto mille euro: la prima sentenza
» Stop al divieto delle due lauree
» Gratuito patrocinio: se il ricorso inammissibile addio compenso all'avvocato

Newsletter f g+ t in Rss