Sei in: Home » Articoli

Un miliardo dalle frequenze dei cellulari per fare cassa

Per finanziare flat tax e reddito di cittadinanza, il governo pensa di chiedere alle compagnie che hanno acquistato i diritti per le frequenze Umts di anticipare i pagamenti già dal prossimo anno
soldi euro scommesse

di Gabriella Lax – Un miliardo alle casse dello Stato da richiedere alle compagnie che hanno acquistato i diritti per le frequenze Umts, in scadenza nel 2021 (pronte a durare fino al 2022) da pagare in anticipo già a partire dal prossimo anno. Sarebbe questa l'idea del governo per finanziare flat tax e reddito di cittadinanza.

Cellulari: un miliardo dalle frequenze

Secondo quanto riporta Repubblica, il governo in cambio, oltre all'utilizzo per il periodo 2022-2029, potrebbe dare l'ok all'impiego già dal prossimo anno e fino al termine del nuovo rinnovo, di tecnologie più avanzate sulle stesse frequenze secondo il principio della neutralità tecnologica, attualmente limitate all'Umts, tecnologia invece superata da molti anni.

L'idea potrebbe essere prevista nella legge di Bilancio o inun emendamento della maggioranza. Dai calcoli fatti da Palazzo Chigi e dal Mef nelle casse dello Stato potrebbero così arrivare 1 miliardo di euro.

(07/09/2018 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Auto: multe da 712 euro per chi circola con targa estera
» Asili e case di riposo: in arrivo le telecamere
» Bruciare rami e sterpaglie è reato?
» Arriva il certificato di successione
» Inps: le somme pagate in più non vanno restituite

Newsletter f g+ t in Rss