Partite Iva: imposte in quattro rate

Il Dpcm del 10 agosto ha rimodulato le scadenze per il pagamento rateale delle imposte a carico dei titolari di partita Iva
percentuale iva con ragazzo disperato al posto del 2

di Annamaria Villafrate - Il Dpcm del 10 agosto 2018 permette ai titolari di Partita Iva di modulare il pagamento delle imposte in quattro rate (20 agosto, 17 settembre, 16 ottobre, 16 novembre) al posto delle cinque rate previste dal precedente regime, scadenti il 20 agosto (prima e seconda rata), il 17 settembre, il 16 ottobre e il 16 novembre. Questa nuova modulazione rateale però non è un obbligo, ma una mera alternativa, anche perché il decreto è stato emanato proprio pochi giorni prima della scadenza della doppia rata di agosto, con tutti i problemi di adeguamento che hanno coinvolto commercialisti, programmatori di software per la contabilità e contribuenti.

Partite Iva: pagare le imposte in quattro rate

Il Dpcm del 10 agosto 2018 sottoscritto dal Presidente del Consiglio Conte e dal ministro dell'Economia Tria e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 188 del 14 agosto interviene sul versamento delle imposte per i titolari di Partita Iva, stabilendo una nuove cadenze di pagamento, visto che quello delle prime due rate doveva essere effettuato entro il 20 di agosto 2018.

Il Dpcm ha quindi si è limitato a disporre la rimodulazione dei termini di pagamento delle imposte sui redditi e dell'Irap risultanti dalle dichiarazioni che interessano il periodo d'imposta 2017, per i titolari di partita Iva, che hanno scelto di effettuare il pagamento rateale delle imposte.

Secondo il Dpcm del 10 agosto è quindi possibile distribuire i pagamenti con una maggiorazione dello 0,40% a titolo d'interessi corrispettivi su quattro rate mensili di pari importo scadenti:

  • il 20 agosto 2018
  • il 17 settembre 2018
  • il 16 ottobre 2018
  • il 16 novembre 2018.

Attenzione però, perché la novità introdotta non è un obbligo per il contribuente, ma una mera facoltà, visto che il decreto è intervenuto proprio a ridosso della prima scadenza di agosto. Ai titolari di Partita Iva infatti è stata concessa la possibilità di scegliere o la doppia rata in scadenza il 20 agosto e di seguire il nuovo piano di pagamento cadenzando i pagamenti in quattro rate.

Leggi anche:

Partite Iva: rinviato il pagamento della doppia rata di agosto

(24/08/2018 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio divorzio breve, arriva la mediazione

Newsletter f g+ t in Rss