Sei in: Home » Articoli

730 precompilato: da oggi le modifiche

Da oggi 2 maggio si può accettare o modificare il 730 precompilato sul sito dell'Agenzia delle Entrate
modello 730 in un computer

di Gabriella Lax - Da oggi si potrà modificare il 730 precompilato e, dunque, si potrà accettare o intervenire sul modello già predisposto dall'Agenzia delle entrate per poi trasmetterlo.

Modello 730: come modificare

I contribuenti che intendono variare, aggiungere o eliminare le voci già inserite dall'amministrazione finanziaria potranno farlo in maniera semplificata, senza agire direttamente sul quadro E della dichiarazione, ma intervenendo alla fonte sui dati comunicati dai soggetti terzi. Si tratta di una novità del 730 precompilato 2018, messo a disposizione dal Fisco. Ci penserà il sistema ad importare le modifiche direttamente nella dichiarazione. La compilazione assistita riguarda principalmente le spese sanitarie anche per i familiari a carico, ma sarà utilizzabile per tutte le righe delle sezioni I e II del quadro E: che vanno dagli interessi passivi sui mutui ai contributi previdenziali, ai fondi pensione, alle erogazioni liberali.

Entro il 23 luglio si potrà effettuare la trasmissione telematica all'Agenzia. Invece il modello Redditi precompilato potrà sì essere modificato dal 2 maggio, ma potrà essere trasmesso dal 10 maggio fino al 31 ottobre.

Scontrini e documenti per il 730 precompilato

C'è un'agevolazione in più per i casi di 730 precompilato che consente di evitare la conservazione di scontrini e pezze giustificative. Nel caso della compilazione assistita sarà possibile inserire singoli documenti di spesa o intervenire con modifiche e integrazioni su singole voci trasmesse dai soggetti obbligati (strutture sanitarie, farmacie, banche, assicurazioni, università, attività di pompe funebri, amministratori di condominio eccetera) senza dover rivedere la macro voce di riferimento.

Su questa opportunità, l'Agenzia specifica che essa stessa, nella fase di controllo documentale, potrà tenere conto di questa modalità di compilazione, fermo restando, in ogni caso, la verificabilità dei requisiti soggettivi che consentono o meno l'utilizzo di una detrazione/deduzione.

(02/05/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio divorzio breve, arriva la mediazione

Newsletter f g+ t in Rss