Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: le nuove convenzioni per la salute

Cassa Forense ha sottoscrizione una convenzione in favore degli avvocati iscritti e dei loro familiari per garantire prestazioni a tariffe agevolate
un medico con stetoscopio mostra un cuore
di Marina Crisafi - Prestazioni sanitarie a tariffe agevolate per gli avvocati. E' quanto prevede la nuova convenzione sottoscritta nei giorni scorsi da Cassa Forense con la società AON/ONEnet per l'utilizzo a condizioni di maggior favore delle strutture sanitarie, per ricoveri, accertamenti, visite specialistiche, trattamenti fisioterapici e cure odontoiatriche per gli iscritti e i loro familiari.

Convenzione per la salute degli avvocati

Il network sanitario ONEnet comprende circa 10mila strutture localizzate in tutte le province italiane, assicurando un'omogenea presenza in tutto il territorio nazionale comunica la Cassa. La convenzione riservata agli iscritti e ai loro familiari prevede l'applicazione di tariffe particolarmente agevolate presso le migliori strutture ospedaliere, ambulatoriali, fisioterapiche e odontoiatriche, garantendo la possibilità, spiega l'ente, "di beneficiare di prestazioni sanitarie con medici professionisti dagli alti standard qualitativi ed ai migliori prezzi di mercato".

Avvocati, come fruire della convenzione

Per fruire della convenzione, occorre registrarsi al portale di gestione ONECare, che consente l'accesso immediato alle prestazioni mediche, ovvero prenotare la prestazione contattando il numero dedicato 02.87232356, o, ancora, utilizzare l'indirizzo e-mail rete.onecare@aon.it attraverso cui effettuare le prenotazioni e comunicare con operatori per ottenere maggiori informazioni sul servizio.

Il diritto di prenotazione fino al 31 luglio è gratuito. Successivamente sarà pari ad € 5,90 per prestazione. Sino al 31 luglio 2018 il diritto di prenotazione è gratuito.


(15/04/2018 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss