Operativo l'accordo tra Cassa Forense e Inps per il cumulo gratuito dei contributi degli avvocati
tempo di andare in pensione con sveglia e denaro
di Redazione - È finalmente operativo l'accordo sottoscritto da Cassa Forense e Inps per il cumulo gratuito dei contributi degli avvocati. Lo ha reso noto l'Inps con un comunicato pubblicato sul proprio sito, indicando le dieci convenzioni, aventi ad oggetto il cumulo gratuito dei contributi previdenziali, che sono diventate operative.

Sono dieci nello specifico le convenzioni operative delle 17 già sottoscritte dagli enti previdenziali dei professionisti e l'istituto. In particolare, oltre gli avvocati possono beneficiare del cumulo: medici e odontoiatri, ingegneri e architetti, infermieri, farmacisti, veterinari, psicologi, periti industriali, geometri, giornalisti, ragionieri e periti commerciali.

Questi accordi, si legge nella nota, "consentono di coprire oltre l'80% della platea potenzialmente interessata al cumulo gratuito dei contributi previdenziali con l'Inps, sommando i periodi non coincidenti".

La sottoscrizione delle convenzioni ha permesso di procedere alla lavorazione delle prime 500 domande pervenute. Inoltre, conclude l'Inps, è stata completata l'attività di formazione che permette alle Casse di previdenza dei professionisti, che hanno sottoscritto l'accordo, di utilizzare gli applicativi informatici necessari per la definizione delle singole posizioni pensionistiche.

Leggi anche:

- Pensioni avvocati: via libera al cumulo gratuito

- Pensioni, cumulo gratuito: 1.300 domande di accesso


Vedi anche:
Novità pensioni: ultime notizie
Condividi
Feedback

(17/05/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Commette reato anche il marito se sa che la ex abbandonerà il cane
» Cassazione: spetta al padre spostarsi se vuole vedere la figlia