Sei in: Home » Articoli

Cane ucciso: taglia da 5mila euro

L'iniziativa dell'Aidaa, l'Associazione italiana difesa animali e ambiente, di mettere una taglia di 5mila euro sulla testa del colpevole dell'uccisione di un cane con un'arma in provincia di Vercelli
pistola che spara con scia proiettile

di Gabriella Lax - Un cane ucciso senza pietà con un'arma, la foto che fa il giro del web. Oltre all'indignazione però stavolta succede altro. L'associazione «Aidaa» (Associazione italiana difesa animali e ambiente) ha deciso di istituire una taglia di cinquemila euro per chi fornirà indicazioni che porteranno all'individuazione del responsabile o dei responsabili del barbaro gesto.

Taglia di 5000 euro a chi fornirà notizie sull'uccisione del cane

Come chiariscono dall'associazione animalista «Il ritrovamento avvenuto a Gattinara e Rovasenda è un fatto assolutamente grave, ma solo l'ultimo di una serie che in questi giorni ha interessato l'Italia da nord a sud. Da qui la decisione di Aidaa di mettere una taglia di 5mila euro sulla testa del colpevole, o dei colpevoli. La taglia sarà pagata a chiunque fornirà indicazioni».

Leggi anche: Reati contro gli animali, uno ogni ora

Ulteriori notizie chiamando il numero 347-269949. E' chiaro che sul triste episodio, precisa l'Aidaa, non saranno accettate «segnalazioni anonime e che non siano successivamente correlate da una denuncia formale alle forze dell'ordine che stanno indagando su questa orribile vicenda».

Vai alla guida I diritti degli animali

(04/04/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss