Sei in: Home » Articoli

Separazione: come trasferire la proprietà dell'auto assegnata?

Cosa deve fare il coniuge assegnatario per intestare l'auto di proprietà dell'altro a suo favore
macchina divisa in due concetto di perdita a seguito di divorzio
Avv. Luisa Camboni -

La separazione è quell'istituto previsto nel nostro ordinamento con il quale i coniugi cessano di vivere sotto lo stesso tetto, pur mantenendo lo status giuridico di coniuge. Con essa vengono meno alcuni dei doveri che nascono dal matrimonio: quello della coabitazione e di fedeltà, mentre permane a carico di ciascun coniuge l'obbligo di mantenere, educare e istruire i figli e l'obbligo di assistenza materiale verso il coniuge economicamente più debole.

La separazione può essere:

- giudiziale: si ha nel momento in cui si chiede l'intervento di un giudice;

- consensuale: suggellata da un accordo formale sugli aspetti economici – patrimoniali e sull'affidamento dei figli determinato dai coniugi.

In sede di separazione i coniugi, dunque, decidono anche in relazione ai propri rapporti economici -patrimoniali, prevedendo negli stessi atti di causa il trasferimento della proprietà o altri diritti su beni immobili o mobili registrati in favore di uno di loro o dei figli.

Capita spesso che, in sede di separazione, l'auto intestata ad uno dei coniugi venga assegnata all'altro.

In questo caso che deve fare il coniuge assegnatario per intestare l'auto a suo favore?

Dovrà provvedere ad intestare al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) l'auto o altro bene mobile registrato (moto, camper…) che risulta assegnatogli nel provvedimento di separazione: decreto di omologazione in caso di separazione consensuale; sentenza in caso di separazione giudiziale.

Si noti bene: nel provvedimento di separazione il bene mobile registrato assegnato al coniuge deve essere ben individuato con indicazione di modello, targa…

Quale documentazione deve essere presentata al PRA per effettuare la nuova intestazione?

I documenti sono:

- la carta di circolazione originale;

- certificato di proprietà (CdP);

- la copia conforme della sentenza o del verbale e decreto di omologa rilasciata dalla Cancelleria del Tribunale;

- copia del documento di identità del coniuge che deve intestarsi l'auto.

Una volta in possesso di tali documenti, il secondo step da effettuare è quello di provvedere alla compilazione dei seguenti moduli:

- modello di richiesta PRA denominato NP3b ;

- modello TT2119 per aggiornare la carta di circolazione.

Quanto costa la trascrizione al PRA del provvedimento di separazione?

La trascrizione di tale atto (passaggio di proprietà auto a seguito di assegnazione in sede di separazione) è esente dal pagamento di IPT(imposta provinciale di trascrizione) ed imposta di bollo ai sensi dell'art. 19 L. 74/1987, mentre è soggetta al pagamento degli emolumenti PRA e dei diritti di Motorizzazione.

Avv. Luisa Camboni - Studio Legale Avv.Luisa Camboni
Via Muraglia 57 09025 Sanluri (CA)
Tel/Fax 070 7567928
cell. 328 1083342 - mail: avv.camboni@tiscali.it - » Altri articoli dell'Avv. Luisa Camboni
Lo studio legale dell'Avv. Luisa Camboni offre disponibilità per domiciliazioni nel Foro di Cagliari e nel Foro di Oristano. L'Avv. Camboni offre anche un servizio di consulenza legale a pagamento.
» Scrivi all'Avv. Luisa Camboni «
(09/03/2018 - Avv.Luisa Camboni) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Privacy: da oggi in vigore il Gdpr, ecco la guida per gli avvocati
» Affido condiviso: sì alla shared custody dei figli
» Cassazione: lo screenshot vale come prova
» Le misure cautelari personali coercitive
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss