Sei in: Home » Articoli

BlaBlaCar: quando dare un passaggio a uno straniero può diventare reato

In viaggio con BlaBlaCar, attenzione a chi si trasporta ... Dare passaggi a stranieri può costituire favoreggiamento di immigrazione clandestina
app sul telefono di blablacar
Avv. Ilaria Angiolilli - Oggi BlaBlaCar è la nuova frontiera dei trasporti.Quando si sceglie di mettersi in viaggio grazie a questa app si possono scegliere autisti con numerosi feedback positivi, si è tranquilli nel trascorrere le ore conoscendosi con gli altri passeggeri e scambiandosi chiacchiere oltre a condividere le spese del tragitto.
Certo è che se il conducente si ritrova ad essere arrestato, a passare la notte in carcere e, per finire in bellezza, ad essere condannato per aver trasportato in auto tre stranieri che si scoprono totalmente sprovvisti di documenti, allora emerge il problema.

La vicenda

E' quanto accaduto ad un consulente informatico che forse, molto ingenuamente e in buona fede, tramite il servizio di Blablacar, accetta di accompagnare verso la Svizzera tre africani, di cui due uomini e una donna, i quali, spiccicando solo qualche parola in inglese, al momento dell'appuntamento, dichiarano di avere i documenti. Il consulente crede alle loro parole ma non effettua controlli, li carica in macchina e partono. Arrivati alla dogana, i controllori del Ticino li fermano, chiedono i documenti dell'autista e dei tre passeggeri, i quali fingendosi increduli affermano di non averli! Ma l'incubo non cade sugli stranieri bensì sul povero conducente, il quale, inizia un calvario di interrogatori e controlli condotti dalla guardia di frontiera che non crede alla sua versione, finendo per essere accusato di favoreggiamento di immigrazione clandestina.
Lo stesso accadimento ha coinvolto un automobilista russo, accusato di essere un "passatore" intento a trasportare un giovane pachistano di 23 anni, intenzionato ad insinuarsi irregolarmente in Italia.

BlaBlacar: attenzione alle responsabilità

Questi episodi ci insegnano la pericolosità sociale di una situazione in cui nella realtà odierna le innumerevoli opportunità provenienti dal web, l'apertura dei confini all'interno dell'Unione Europea e le blande leggi sull'immigrazione favoriscono sempre più l'ingresso di criminali e clandestini, ormai capaci di girare in autostop o con BlaBlaCar, sfruttando l'applicazione che, ricordiamolo pur essendo sicuramente molto utile e comoda per chi deve affrontare un viaggio e ha bisogno di attenuarne le spese, si trasformerebbe in una nuova "frontiera" per gli ingressi irregolari o di terroristi nel Paese.
La scelta dei passeggeri ci rende responsabili e per questo qualora non si sia sicuri al 100%, come consiglia lo stesso CountryManager italiano dell'app, meglio rifiutare o annullare la prenotazione del viaggio.
(27/01/2018 - Avv.Ilaria Angiolilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi
» Il credito dell'avvocato distrattario non è un credito di lavoro
» Carabinieri, concorso per 2.000 posti
» Avvocati: il vademecum sulla privacy
» Pensioni: via la Fornero e tagli a quelle d'oro


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss