Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Al tutor va applicata una tolleranza maggiore degli autovelox

Per il GdP di Porretta Terme, trattandosi di un sistema complesso, va applicata una tolleranza del 15%
Foto di un'autostrada di notte vista dall'alto

di Valeria Zeppilli - La tolleranza strumentale del 5% prevista per gli autovelox non può essere estesa anche ai tutor, ai quali va applicata una tolleranza maggiore, ovverosia quella del 15%.

Lo si legge nella sentenza numero 12/2017 del Giudice di Pace di Porretta Terme (qui sotto allegata), che, anche facendo applicazione del predetto principio, ha accolto le doglianze di una società multata per eccesso di velocità, rappresentata in giudizio dall'Avv. Roberto Iacovacci.

La tolleranza dei tutor

Per il Giudice, infatti, non può non considerarsi che lo strumento SICVe - Tutor è un complesso formato da più apparecchiature, con la conseguenza che ad esso dovrebbe essere applicata una tolleranza del 5% per ogni apparecchiatura e, quindi, il 5% per la prima unità di controllo (portale di ingresso), il 5% per la seconda unità di controllo (portale di uscita) e il 5% per l'unità di calcolo/trasmissione dati, per un totale pari al 15%.

Violazione del diritto di difesa

Nel caso di specie, peraltro, il Giudice ha anche ritenuto violato il diritto di difesa della società multata, in quanto nel verbale contestato non erano stati riportati dei dati fondamentali per permettere la verifica dell'esattezza del calcolo con il quale è stata determinata la velocità. In particolare, mancava qualsivoglia indicazione circa la chilometrica della prima postazione di controllo, l'ora e i minuti in cui era avvenuto il passaggio dinanzi a tale postazione, la chilometrica della seconda postazione e l'ora e i minuti in cui era avvenuto il passaggio dinanzi a tale seconda postazione.

Tutte queste motivazioni non possono che portare all'annullamento del verbale e dell'ordinanza ingiunzione.

Si ringrazia il Dott. Giorgio Marcon per la cortese segnalazione

GdP Porretta terme testo sentenza numero 12/2017
Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(09/10/2017 - Valeria Zeppilli)

In evidenza oggi:
» Responsabilità medica: la Cassazione sui danni del ritardo diagnostico
» Status di animale domestico al coniglio, multe e carcere per chi ne fa pellicce
» La madre perde la figlia se sussistono gli 8 sintomi dell'alienazione parentale
» Scuola, si cercano 66mila insegnanti
» Licenza armi: condanna per reato ostativo al rinnovo
Newsletter f t in Rss