Sei in: Home » Articoli

Assegno divorzio: la Cassazione dice addio al tenore di vita

Rivoluzione della Suprema Corte. Superato il consolidato parametro, conterà l'indipendenza economica
moglie che grida arrabbiata mentre marito ignora ascoltando musica

di Marina Crisafi - Non conterà più il criterio del tenore di vita goduto nel corso del matrimonio per determinare l'assegno divorzile a favore dell'ex coniuge che lo richiede. Da oggi, infatti, la Cassazione ha abbandonato il pluriconsolidato parametro, segnando quella che può essere definita senza ombra di dubbio una vera e propria rivoluzione in materia.

Addio al tenore di vita, per l'assegno conta l'indipendenza economica

D'ora in poi, a contare sarà il criterio dell'indipendenza o autosufficienza economica e non più il tenore di vita goduto in costanza di matrimonio.

Lo comunica la stessa Cassazione, con una nota spiegando che "la prima sezione civile, con la sentenza n. 11504 pubblicata oggi, ha superato il precedente consolidato orientamento, che collegava la misura dell'assegno al parametro del 'tenore di vita matrimoniale' indicando quale parametro di spettanza dell'assegno - avente natura 'assistenziale' - l'indipendenza o autosufficienza economica dell'ex coniuge che lo richiede".

In allegato in esclusiva la sentenza della Suprema Corte 

Cassazione, comunicato 10.5.2017
Cassazione, sentenza n. 11504/2017
(10/05/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Privacy: da oggi in vigore il Gdpr, ecco la guida per gli avvocati
» Affido condiviso: sì alla shared custody dei figli
» Cassazione: lo screenshot vale come prova
» Le misure cautelari personali coercitive
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss