Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Attenti ai cartelli "W gli sposi", c'è la multa

E' guerra a Treviso contro la pubblicità troppo "goliardica" delle nozze. Il divieto è previsto dal codice penale
scritta oggi sposi appesa a due alberi

di Gabriella Lax - Entusiasmo, goliardia e felicitazioni per gli sposi novelli non sempre premiano. Attenzione a non esagerare, altrimenti si rischia la multa. Come è successo nei comuni di Godego e Montebelluna, in provincia di Treviso dove la polizia locale è pronta multare atti come attaccare volantini, magari con la scritta "Viva gli sposi" ai segnali stradali o, peggio, le scritte per terra o sui pali dell'illuminazione. Il giro di vite è stato deciso perché sembra che queste forme di entusiasmo possano arrecare nocumento a cartelli stradali e strade. 

Una pratica quella di affiggere o distribuisce volantini nei luoghi pubblici e in mancanza di autorizzazione, non consentita, ma costantemente messa in atto anche dai cittadini ignari. 

Del resto, l'art. 663 del codice penale, riguardante "Vendita, distribuzione o affissione abusiva di scritti o disegni" parla chiaro: "Chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, vende o distribuisce o mette comunque in circolazione scritti o disegni, senza avere ottenuto l'autorizzazione richiesta dalla legge, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 51 euro a 309 euro". Alla stessa sanzione, prosegue la norma, soggiace chiunque, senza licenza dell'Autorità o senza osservarne le prescrizioni, in un luogo pubblico, aperto o esposto al pubblico, affigge scritti o disegni, o fa uso di mezzi luminosi o acustici per comunicazioni al pubblico, o comunque colloca iscrizioni o disegni. 

Su questo fronte la legge consente a Comuni e Province di adottare appositi regolamenti in materia, in caso di violazione andrà applicato anche l'art. 7-bis del D.lgs. n. 267/2000: la norma, rubricata "Sanzioni amministrative", precisa che, salvo diversa disposizione di legge, per le violazioni delle disposizioni dei regolamenti comunali e provinciali si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 euro a 500 euro. Tale sanzione amministrativa, precisa il comma 2-bis, si applica anche alle violazioni alle ordinanze adottate dal sindaco e dal presidente della provincia sulla base di disposizioni di legge, ovvero di specifiche norme regolamentari. 

Insomma questa tradizione diffusasi recentemente di attaccare le foto dei due sposi su ogni angolo del paese prima delle nozze, di scrivere sull'asfalto frasi e disegni, rischia di ritorcersi contro chi cerca di fare un augurio carino. Per adesso solo qualche comune ha previsto le sanzioni, ma non è detto che l'iniziativa non possa allargarsi a macchia d'olio nel resto del Paese.

Leggi anche: "Volantini abusivi: multe fino a 500 euro"

(30/12/2016 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Divorzio: per i figli vale sempre il tenore di vita
» Cassazione: saluto fascista non è reato se commemorativo
» Il contratto di francising
» Flat tax: che cos'è e come funziona
» Cassazione: reato per chi rivela la relazione con una donna sposata


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss