Irap: l'impresa familiare è soggetto passivo dell'imposta

Anche la collaborazione occasionale del familiare contribuisce a determinare la base imponibile dell'imposta
pagamento tassa Irap con calcolatrice e modelli
di Edoardo di Mauro - La Cassazione civile è tornata a pronunciarsi di recente in materia di Irap con la sentenza n. 24060/2016 (qui sotto allegata), confermando un principio già pronunciato in altre occasioni (cfr., tra le altre, sent. n. 10777/2013): l'imposta sul reddito delle attività produttive è applicabile anche alle imprese familiari. 
La Suprema Corte ha ribadito che "tutti i soggetti che producono reddito di impresa, commerciale od agricola, sono tenuti al versamento dell'imposta regionale sulle attività produttive, istituita con D. Lgs. n. 446 del 1997, laddove non espressamente esentati, e quindi anche le imprese familiari, di cui all'art. 230 bis c.c.". 
L'imprenditore familiare, non i familiari collaboratori, è anche soggetto passivo Irap, in quanto detta imposta colpisce il valore della produzione netta dell'impresa e la collaborazione dei partecipanti all'impresa familiare integra quel quid pluris dotato di attitudine a produrre una ricchezza ulteriore (o valore aggiunto) rispetto a quella conseguibile con il solo apporto lavorativo personale del titolare. 
Nè il carattere occasionale della partecipazione del collaboratore all'impresa vale ad escludere il suo apporto alla determinazione della base imponibile.

edodim83@gmail.com
 Edoardo Di Mauro
cell. 3334588540

Edoardo Di MauroEdoardo di Mauro - articoli
E-mail: edodim83@gmail.com
Avvocato, si occupa di diritto amministrativo, penale, contratti, diritto dell'informatica ed internet.
(07/12/2016 - Edoardo Di Mauro) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» L'avvocato diventa sempre più "fashion"
» Addio a WhatsApp e Telegram, arriva Dostupno
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» L'avvocato diventa sempre pi "fashion"
Newsletter f g+ t in Rss