Sei in: Home » Articoli

Il primo caso di omicidio stradale. Denunciata una donna che ha travolto 4 ciclisti

A meno di 48 ore dall'entrata in vigore dalla legge sull'omicidio stradale la donna dovrà ora confrontarsi con il nuovo regime sanzionatorio
auto blu strada rc autovelox
Una donna di 52 anni è stata denunciata per omicidio stradale per aver travolto, mentre era alla guida di un Suv 4 ciclisti che stavano percorrendo la via Aurelia a Roma.

Un ciclista è morto subito dopo l'arrivo all'Aurelia Hospital mentre gli altri sono ricoverati in gravi condizioni.

La donna inizialmente era fuggita senza prestare soccorso ma poi si è costituita ed è stata subito sottoposta al test per verificare se fossero state assunte sostanze alcoliche o stupefacenti. Il test ha avuto esito negativo.

Sul posto sono intervenuti arrivati la polizia stradale, i vigili del fuoco e la polizia municipale per i rilievi del caso.

La donna ha giustificato la sua fuga dicendo di aver avuto paura ma è stata denunciata per omicidio stradale.

Abbiamo già più volte illustrato i contenuti della legge sull'omicidio stradale. Pubblicata in Gazzetta il 24 marzo, la legge 41/2016 ha inserito nel nostro ordinamento i reati autonomi di omicidio stradale e lesioni personali stradali, con pene che possono arrivare a 18 anni di carcere.

Le nuove norme prevedono anche prelievi coattivi per verificare se il conducente si trovava in stato di ebbrezza.

Per saperne di più vedi:
(26/03/2016 - Redazione)
In evidenza oggi:
» Educazione civica a scuola: al via la raccolta firme
» Benzina: la tassa regionale va eliminata
» Affido materialmente condiviso: una grossa opportunità per i nostri figli
» Basta impedire al padre di vedere il figlio per due giorni per commettere reato
» Pedoni: multe fino a 100 euro per chi sosta in gruppo sui marciapiedi

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss