Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Formazione continua avvocati: più valore alle pubblicazioni

Il CNF ha apportato nuovi ritocchi al regolamento sulla formazione continua n. 6/2014
avvocato di fronte a tanti libri da studiare concetto formazione continua

di Marina Crisafi – Le pubblicazioni avranno più valore ai fini della formazione continua per gli avvocati. A comunicarlo è il Consiglio Nazionale Forense con l'ultima newsletter istituzionale (la n. 293 del 15 marzo 2016), informando dei nuovi ritocchi apportati al regolamento n. 6/2014 sulla formazione continua (qui sotto allegato).

Dopo la sostanziale revisione del luglio scorso, la cui principale novità è stata la previsione dell'obbligo della formazione continua per ogni avvocato a prescindere dall'esercizio della professione per il solo fatto dell'iscrizione all'albo (leggi: "Avvocati: formazione continua a prescindere dall'esercizio della professione. Ecco tutte le novità del regolamento del Cnf"), il Consiglio è intervenuto nuovamente sul regolamento a fini di semplificazione.

A cambiare con comma aggiunto tramite delibera immediatamente esecutiva del 19 febbraio scorso è la norma che disciplina il valore complessivo da conferire, ai fini del riconoscimento dei crediti formativi, ai saggi, alle monografie e alle pubblicazioni in materia giuridica su riviste specializzate a diffusione o di rilevanza nazionale, anche online, degli avvocati.

In particolare, non sono più previsti riferimenti a criteri numerici ma il singolo lavoro sarà valutato sulla base: della natura giuridica della rivista, anche sotto il profilo dei destinatari; della qualità e dell'approccio giuridico del tema trattato; del livello di approfondimento del tema trattato, anche sotto i profili dottrinali e giurisprudenziali.

Rimane sempre il limite del massimo dei 12 crediti annui (sui 60 crediti complessivi da maturare nel triennio) e la valutazione sarà effettuata al termine di ogni anno formativo.

Il testo aggiornato del Regolamento sulla formazione continua degli avvocati
(16/03/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Divorzio: sì all'assegno alla moglie anziana e con pensione minima
» Avvocati: ecco le nuove tariffe
» Stalking: il reato di "atti persecutori"
» Avvocati: firmato il nuovo decreto sui compensi
» Avvocati: ecco le nuove tariffe


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF