Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il fisco che sbaglia deve risarcire il danno

I contribuenti che sono stati oggetto di ingiuste pretese da parte del Fisco hanno diritto a richiedere il risarcimento del danno. Lo ha stabilito la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 1191/2003) precisando che, fermi restando i principi di legalità, imparzialità e buona amministrazione, previsti espressamente dalla Costituzione, la Pubblica Amministrazione è tenuta a risarcire i danni ingiusti che siano stati provocati dal suo comportamento doloso o colposo.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/04/2003 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Avvocati: sanzionato chi tratta la causa senza il collega avversario
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Accordi prematrimoniali: in arrivo la legge
In evidenza oggi
Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizioneAvvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF