Sei in: Home » Articoli

Ascoli Piceno: sgominata associazione a delinquere che vendeva falsi posti di lavoro

La squadra mobile di Ascoli Piceno, con la collaborazione delle Questure di Rimini e Teramo, ha sgominato un'associazione per delinquere che vendeva falsi posti di lavoro a stranieri. Questa mattina sono stati eseguiti 5 arresti e numerose perquisizioni. A quanto pare l'associazione faceva pagare cifre esorbitanti (intorno ai 10.000 euro a testa) per fare entrare in italia degli stranieri illudendoli di poter lavorare per una ditta ascolana che in realtà era chiusa da tempo e la cui sede si trovava in uno stato di totale abbandono. La denuncia è partita proprio da uno degli extracomunitari caduti nella trappola. A quanto pare risulterebbe coinvolto anche un consulente di un'organizzazione sindacale. Il pubblico Ministero Ettore Picardi ha coordinato le indagini ed ora sono in corso altre verifiche per accertare se gli indagati abbiano utilizzato anche altre aziende "fantasma" per commettere reati analoghi.
E' prevista una conferenza stampa in Questura alle ore 11.00.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/11/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF