Sei in: Home » Articoli

Convegno: Come rispondere al mobbing? Medicina, psicologia e giurisprudenza si confrontano

E' in programma per lunedì 24 novembre prossimo a Milano, in Via Freguglia 14 (Salone Valente) una giornata di studio sul mobbing organizzata dalla Cattedra di Criminologia Clinica diretta dalla Prof. Merzagora Betsos. Le iscrizioni si ricevono on line sul sito: www.elporeth.it
Lo scorso anno la prima giornata di studio, dal titolo Esiste il mobbing? Medicina, psicologia e giurisprudenza rispondono, tenutasi a Milano il 12 novembre, ha accolto la presenza di circa 150 professionisti, giudici e avvocati, medici, psicologi, ricercatori e studiosi.
L'evento, oltre a dare maggiore impulso alla riflessione su come e quanto il fenomeno del mobbing possa estendersi e in che modo possa coinvolgere la struttura della organizzazione del lavoro e la qualità delle relazioni tra singoli colleghi, ha posto in evidenza l'opportunità di una adeguata formazione professionale e l'apertura di un costante dialogo tra i professionisti che si occupano dello specifico tema.
Proponendosi di continuare tale percorso anche nel corrente anno, la Cattedra di Criminologia Clinica, ha organizzato una giornata di studio sul tema “Come rispondere al mobbing”.
La giornata di studio del 24 novembre 2008 dedica ampio spazio al tema dell'accertamento del mobbing e la prova del danno secondo i profili civilistici e giuslavoristici.
Le relazioni di quest'anno si concentreranno sulla rilevanza di fenomeni di devianza all'interno delle relazioni di lavoro che si presentano con una forza dirompente nuova, a volte di rilievo penale; la necessità di una definizione più puntuale delle problematiche alla luce della politica legislativa europea; il ruolo fondamentale del medico del lavoro per la prevenzione dei rischi del mondo del lavoro quali “fonti potenziali di danno psichico”; l'opportunità di realizzare un clima relazionale “sano” a vantaggio della vita e delle prestazioni dei lavoratori che risulta essere un valore aggiunto anche per le aziende.
La Cattedra segue da tempo il fenomeno del mobbing, studiando e analizzando i fatti illeciti e i loro aspetti fenomenologici, le variazioni nel tempo e nei luoghi, le condizioni che ne favoriscono la diffusione e la modificazione. Considerando il fenomeno, nelle sue caratteristiche psicologiche, psicopatologiche e medico legali, non tralasciando i fattori ambientali che ne determinano la genesi.
L'Ordine degli Avvocati di Milano, ha attribuito all'evento n. 8 crediti formativi.

PROGRAMMA

I. parte (ore 9,30 – 13,30)

Chairman:

Professoressa Maria Teresa CARINCI

Professore Ordinario di Diritto del Lavoro

Istituto di Diritto del Lavoro

Università degli Studi di Milano

Dott. Vittorio TRIPENI

Psicologo del lavoro, psicoterapeuta, collaboratore

della Cattedra di Criminologia, Istituto di Medicina

Legale e delle Assicurazioni, Università degli Studi

di Milano

Trasformazioni e derive delle relazioni di

lavoro: il mobbing

Avv. Antonio BANA

Penalista, Unione degli Avvocati Europei

Il mobbing in Italia e le esperienze degli altri

Paesi comunitari

Dott. Piero BASILONE

Pubblico Ministero presso la Procura della

Repubblica di Milano

La rilevanza penale delle vessazioni a danno

dei dipendenti

Prof. Giovanni COSTA

Professore Straordinario di Medicina del Lavoro

Dipartimento di Medicina del Lavoro "Clinica del

Lavoro L. Devoto"

Università degli Studi di Milano

Coinvolgimento e risposte del medico del

lavoro/medico competente alla luce del D.Lgs

81/2008

Avv. Giandomenico MANZO

Direttore del Servizio amministrazione e personale

Autorità per l'energia elettrica e il gas

Realizzare un clima relazionale a vantaggio

della qualità della vita e delle prestazioni di

chi lavora

II. parte (ore 14,30 – 16,30)

Chairman:

Professoressa Isabella MERZAGORA BETSOS

Professore Associato di Criminologia Clinica presso

Istituto di Medicina Legale e delle Assicurazioni

Università degli Studi di Milano

Prof. Andrea GENTILOMO

Professore Associato di Medicina Legale

Facoltà di Giurisprudenza

Università degli Studi di Milano

La valutazione medico legale e gli strumenti

di prova del danno

Dott. Antonio VITELLO

Direttore Servizio di Medicina Legale

ASL Città di Milano

Tutela nel sistema previdenziale pubblico:

panorama metodologico ed uniformità

valutativa

Dott. Riccardo PETTOROSSI

Psichiatra, professore a contratto nella Scuola di

Specializzazione in Medicina Legale Università di

Milano

Soggettività del vissuto e oggettività della

prova: la esclusione di una eventuale

simulazione

Avv. Annalisa ROSIELLO

Giuslavorista

Deduzione e prova delle circostanze a sostegno

della causalità e dell'effettiva ricorrenza dei

danni

Dott. Riccardo ATANASIO

Giudice della Sezione Lavoro del Tribunale di Milano

La determinazione e la liquidazione dei danni

subiti in ipotesi dal lavoratore

caNeue-Bold color=#000081>


Segreteria del Convegno:

Dott. V. Tripeni. e-mail: tripeni@fastwebnet.it

tel. 02 4390 908 – 3470469694

Avv. A. Bana. e-mail: ab@studiobana.it


Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(27/10/2008 - Vittorio Tripeni)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Con la depressione si può avere la 104?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF