Sei in: Home » Articoli

Finanziaria 2007: le novità in tema di lavoro

E' prevista la possibilità di regolarizzare rapporti di lavoro non risultanti da scritture o da altra documentazione obbligatoria (lavoratori in nero). A tal fine, i datori di lavoro possono presentare, nelle sedi dell' I.N.P.S. territorialmente competenti, entro il 30 settembre 2007, apposita istanza. I datori di lavoro devono propedeuticamente, sottoscrivere un accordo aziendale ovvero territoriale finalizzato alla regolarizzazione del rapporti di lavoro irregolari comunque non anteriore ai 5 anni precedenti alla data di presentazione dell'istanza.
Per la sistemazione delle partite contributive e assicurative relative ai rapporti di lavoro oggetto di regolarizzazione, il datore di lavoro deve versare una somma pari a 2/3 di quanto pro-tempore dovuto per i rapporti irregolari. 1/5 dell'importo complessivo deve essere versato all'atto dell'istanza; la parte restante, in 60 rate mensili senza interessi. Nessun onere contributivo è previsto a carico dei lavoratori per questa regolarizzazione. Il versamento della somma dovuta dal datore di lavoro determina l'estinzione dei reati previsti da leggi speciali in materia diversamente de contributi e premi nonché di obbligazioni per sanzioni amministrative e per ogni altro onere accessorio connesso alla denuncia e il versamento dei contributi e dei premi. Nei confronti dei datori di lavoro che presentano l'istanza di regolarizzazione sono sospese, per la durata di un anno a decorre dalla data di presentazione le eventuali ispezioni e verifiche da parte degli organi di controllo e vigilanza. Ad eccezione delle ipotesi di dimissioni o di licenziamento per giusta causa, i lavoratori interessati da questa procedura, devono essere mantenuti in servizio per un periodo non inferiore a 24 mesi dalla data di regolarizzazione del rapporto di lavoro. (Rag. David Lotti - www.gsgconsultants.it)
(Articolo del rag. David Lotti)
(08/04/2007 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» La querela di falso
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
In evidenza oggi
Multe stradali non notificate: ricorso entro 30 giorni dalla cartellaMulte stradali non notificate: ricorso entro 30 giorni dalla cartella
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF