Sei in: Home » Articoli

Calcolo pensione: non si neutralizzano le retribuzioni più sfavorevoli

Con questa nota dell'Inps si forniscono chiarimenti in merito alla computabilità delle retribuzioni più sfavorevoli presenti nel quinquennio preso a base per il calcolo della pensione (o di quota di pensione). Secondo quanto affermato dall Corte Costituzionale con sentenza 294/1994 (deve essere escluso dal computo della retribuzione pensionabile e dell'anzianità contributiva tutto il periodo di lavoro svolto a partire dal cambiamento di attività, ovvero, in caso di riduzione retributiva avvenuta nell'ambito dello stesso rapporto di lavoro, tutto il periodo di lavoro svolto a partire dall'anno solare in cui è iniziata tale riduzione...) non si procede alla neutralizzazione dei periodi se non con le indicazioni fornite dalla corte.
(Ludovico De Grigiis) LaPrevidenza.it, 17/06/2006 www.laprevidenza.it
Inps, Messaggio 20.4.2006 n° 12002
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/07/2006 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF