Sei in: Home » Articoli

Cassazione: L'utente contesta la bolletta? Gestore dimostri l'esattezza

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 10313 dello scorso 28 maggio, ha stabilito che in caso di contestazione della bolletta telefonica da parte dell'utente, il gestore del servizio ha l'onere di provare la corrispondenza delle registrazioni in essa riportate a quelle del contatore centrale. A tal fine, rilevani i Giudici di Piazza Cavour, non assume alcun rilievo il fatto che l'utente stesso abbia utilizzato un apparecchio "cordless" non omologato.
(10/06/2004 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Pensioni: le novità in arrivo
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
» Usucapione: legittimo l'accordo di accertamento dinanzi al notaio
» Ddl riscossione: niente più cartelle per debiti irrisori
In evidenza oggi
Obbligare la moglie a discutere è reatoObbligare la moglie a discutere è reato
Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal clienteTelefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF