Diritto del lavoro

Stress lavoro-correlato: in UE l'80% delle aziende coinvolto! In allegato la guida EU-OSHA

È per questo che l'Agenzia Europea per la Sicurezza e Salute sul Lavoro (Eu-Osha) ha pubblicato di recente una guida online per la gestione dello stress lavoro-correlato
burocrazia studio legale mobbing stress

Non sempre, e non solo, le tante assenze sul lavoro sono dovute a un italico “fannullonismo”. Oltre che a patologie cliniche oggettive e acclarate, infatti, scarsa produttività e giornate di lavoro perse possono essere ricondotte al quadro dello stress lavoro-correlato, un problema che interesserebbe in Europa ben l'80% delle aziende pubbliche e private. E che porta con sé un ricco corollario di sintomi – fra cui: morale basso, emicrania, disturbi digestivi etc. –, tutti interferenti con il buon rendimento dei dipendenti. 

È per questo che l'Agenzia Europea per la Sicurezza e Salute sul Lavoro (Eu-Osha) ha pubblicato di recente una guida online per la gestione dello stress lavoro-correlato. Sebbene, infatti, lo stress non sia una malattia di per sé, può però condurre in tempi relativamente brevi a un danneggiamento delle condizioni di salute fisica e mentale del soggetto che ne soffre, esponendolo all'attacco di virus e batteri, o addirittura a incidenti. Per non parlare poi di: ansia generalizzata, disturbo da attacchi di panico, e depressione – la cui insorgenza è senz'altro favorita da una situazione di stress perdurante nel tempo. 

Quando si parla di stress lavoro-correlato, in particolare, ci si riferisce a un sentimento di sopraffazione e oppressione provato dal lavoratore nei riguardi delle incombenze professionali, che può essere scatenato – fra l'altro – da: mancanza di supporto e scarsa considerazione nell'ambiente lavorativo, molestie e, soprattutto, mobbing. Di qui l'idea della guida – dedicata soprattutto ai dirigenti e datori di lavoro delle aziende che impiegano meno di 50 dipendenti (quelle considerate più “a rischio”) – per prevenire il fenomeno e le sue conseguenze sociali ed economiche. Fra i punti salienti della guida, c'è anzitutto l'invito a 'sensibilizzare' il personale a riconoscere i sintomi in se stessi e nei colleghi, incoraggiandoli a parlarne senza timori. 

Nel nostro ordinamento, che ha introdotto normativamente il concetto di stress da lavoro solo nel 2008 con l'art. 28 del D.lgs. 81/2008, la Giurisprudenza in materia di risarcibilità del danno conseguente è ancora piuttosto varia e non univocamente definita.

Mara M.

Vai alla guida online per la gestione dello stress lavoro-correlato (versione Italiana)

Vedi anche: Il risarcimento del danno da stress lavoro correlato 

(18/01/2015 - Mara M.)
Le più lette:
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Il 'bon ton' degli avvocati
» Guide di diritto penale
» Magistrati: i 5 peggiori vizi che rendono furibondi gli avvocati
» Pensioni: trovato l'accordo. Cosa cambia da gennaio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF