Sei in: Home » Articoli

Stress lavoro-correlato: in UE l'80% delle aziende coinvolto! In allegato la guida EU-OSHA

È per questo che l'Agenzia Europea per la Sicurezza e Salute sul Lavoro (Eu-Osha) ha pubblicato di recente una guida online per la gestione dello stress lavoro-correlato
burocrazia studio legale mobbing stress

Non sempre, e non solo, le tante assenze sul lavoro sono dovute a un italico “fannullonismo”. Oltre che a patologie cliniche oggettive e acclarate, infatti, scarsa produttività e giornate di lavoro perse possono essere ricondotte al quadro dello stress lavoro-correlato, un problema che interesserebbe in Europa ben l'80% delle aziende pubbliche e private. E che porta con sé un ricco corollario di sintomi – fra cui: morale basso, emicrania, disturbi digestivi etc. –, tutti interferenti con il buon rendimento dei dipendenti. 

È per questo che l'Agenzia Europea per la Sicurezza e Salute sul Lavoro (Eu-Osha) ha pubblicato di recente una guida online per la gestione dello stress lavoro-correlato. Sebbene, infatti, lo stress non sia una malattia di per sé, può però condurre in tempi relativamente brevi a un danneggiamento delle condizioni di salute fisica e mentale del soggetto che ne soffre, esponendolo all'attacco di virus e batteri, o addirittura a incidenti. Per non parlare poi di: ansia generalizzata, disturbo da attacchi di panico, e depressione – la cui insorgenza è senz'altro favorita da una situazione di stress perdurante nel tempo. 

Quando si parla di stress lavoro-correlato, in particolare, ci si riferisce a un sentimento di sopraffazione e oppressione provato dal lavoratore nei riguardi delle incombenze professionali, che può essere scatenato – fra l'altro – da: mancanza di supporto e scarsa considerazione nell'ambiente lavorativo, molestie e, soprattutto, mobbing. Di qui l'idea della guida – dedicata soprattutto ai dirigenti e datori di lavoro delle aziende che impiegano meno di 50 dipendenti (quelle considerate più “a rischio”) – per prevenire il fenomeno e le sue conseguenze sociali ed economiche. Fra i punti salienti della guida, c'è anzitutto l'invito a 'sensibilizzare' il personale a riconoscere i sintomi in se stessi e nei colleghi, incoraggiandoli a parlarne senza timori. 

Nel nostro ordinamento, che ha introdotto normativamente il concetto di stress da lavoro solo nel 2008 con l'art. 28 del D.lgs. 81/2008, la Giurisprudenza in materia di risarcibilità del danno conseguente è ancora piuttosto varia e non univocamente definita.

Mara M.

Vai alla guida online per la gestione dello stress lavoro-correlato (versione Italiana)

Vedi anche: Il risarcimento del danno da stress lavoro correlato 

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/01/2015 - Mara M.)
Le più lette:
» Voto anticipato: il no dei parlamentari per non perdere le pensioni
» I debiti Inps si trasmettono agli eredi?
» La pensione reversibilità al coniuge separato
» Avvocati: i nuovi obblighi per la privacy
» Authority: maxi sanzioni per 1,7 milioni di euro ad Enel e Eni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF