Il Ministero del Lavoro, con lettera circolare prot. n. 3472 del 15 marzo 2011, affronta il tema "lavoro nero" annunciando l'avvio di un piano straordinario contro il lavoro sommerso che, per l'anno 2011, prevede 80.000 controlli sui luoghi di lavoro. Finalità del Dicastero è sanare le irregolarità di natura "sostanziale", che ledono le tutele delle condizioni di lavoro, passando da una logica meramente "ispettiva" ad una logica di "controllo" orientata a predisporre azioni di contrasto. La vigilanza sarà indirizzata su specifici obiettivi meritevoli di particolare attenzione, tra i quali quelli relativi al lavoro nero, alla sicurezza nei luoghi di lavoro, alla corretta qualificazione dei rapporti di lavoro, alle false prestazioni nel settore agricolo, agli appalti illeciti, agli stranieri irregolari, all'elusione contributiva, al lavoro minorile.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: