Sei in: Home » Articoli

Anagrafe canina: nuove iniziative di contrasto al randagismo e all'abbandono dei cani

Il Sottosegretario alla Salute Francesca Martini ha firmato nei giorni scorsi un'Ordinanza urgente per contrastare il fenomeno del randagismo e dell'abbandono dei cani. Il provvedimento introduce alcune misure che consentiranno di garantire una uniforme applicazione della normativa sull'identificazione dei cani e la gestione dell'anagrafe canina su tutto il territorio nazionale. Tra le novitÓ introdotte dal provvedimento vi Ŕ il divieto di vendere cuccioli di etÓ inferiore a due mesi. Analogo divieto sussiste per i cani che non siano stati identificati e registrati. Ma non basta.
I proprietari o detentori di cani dovranno provvedere, nel secondo mese di vita, alla loro identificazione e registrazione mediante l'applicazione di un microchip elettronico. Per quanto riguarda i cani di etÓ superiore a due mesi l'adempimento Ŕ obbligatorio entro 30 giorni dall'entrata in vigore dell'Ordinanza. I microchip dovranno essere applicati da veterinari pubblici competenti per territorio (o da veterinari liberi professionisti che siano abilitati ad accedere all'anagrafe canina regionale) che provvederanno contestualmente alla registrazione nell'anagrafe canina. Anche i Comuni dovranno identificare e registrare i cani rinvenuti o catturati sul territorio.
(09/08/2008 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Risarcimento danno parentale: Cassazione, spetta anche al nipote non convivente
» Bollette luce, acqua e gas prescritte in 2 anni
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Il disconoscimento di paternitÓ - guida con fac-simile
» Gli accordi di separazione consensuale


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF