Contribuenti.it: Rimborsi IVA rifiuti, errate 2 domande su 3

rifiuti immondizia id11692
L'Associazione Contribuenti Italiani ha reso noto che è stato approvato un provvedimento specifico che porta al 30 aprile 2012 il termine ultimo per l'invio a Lo Sportello del Contribuente del modello UNICO IRT 2012 e per richiedere assistenza al fine di ottenere il rimborso dell'IVA corrisposta per gli anni 2006-2012 sulla Tariffa Igiene Ambientale, TIA1 e TIA2. La ragione del differimento è da ricercarsi negli errori di compilazione e nella mancata compilazione dei quadri DE, PF SP, SC, ENC, IO, RI, RF, AC di 2 domande su 3 pervenute presso Lo Sportello del Contribuente, oppure nel mancato utilizzo del modello UNICO IRT dell'anno in corso. Contribuenti.it ha inoltre ricordato quanto segue: “la compilazione del modello UNICO IRT 2012 aggiornato con le novità introdotte con la sentenza della Corte di Cassazione n. 3756 del 9/03/2012, non necessita dell'assistenza di alcun consulente o associazione di categoria, infatti, è conforme a quanto previsto dall'art. 6 comma 3 dello Statuto dei diritti del contribuente in quanto reso comprensibile anche ai contribuenti sforniti di conoscenze in materia tributaria e che, unitamente alle allegate fatture pagate, può essere inoltrato anche tramite posta elettronica certificata (PEC)”. Come già comunicato in precedenza, i contribuenti che hanno presentato la domanda o richiesto assistenza sono stati appena 800.000 su 4 milioni aventi diritto; l'Associazione Contribuenti Italiani ha quindi nuovamente invitato tutti gli aventi diritto al rimborso a presentare presso Lo Sportello del Contribuente il modello UNICO IRT 2012 compilato per intero e secondo istruzioni all'indirizzo e-mail irt@contribuenti.it. Ulteriori informazioni sono disponibili nel sito www.contribuenti.it, su Facebook e su Twitter.
(24/04/2012 - Andrea Proietti)
In evidenza oggi:
» Sicurezza sul lavoro: dal 1° luglio sanzioni più care
» Caduta del pedone sul lucernario del marciapiede: paga il condominio
» La richiesta di rinvio a giudizio
» Chi ha la pensione può lavorare ancora?
» Assegni familiari: il modello per richiederli dal 1° luglio


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss