Il cambio pneumatici per la stagione primaverile-estiva non è obbligatorio per tutte le tipologie di pneumatico invernale

Permuta dei pneumatici estivi

[Torna su]

Dallo scorso 15 aprile è consentita la permuta dei pneumatici estivi con quelli invernali, (prima obbligatori) a seconda delle ordinanze locali, su gran parte dei tratti stradali nazionali. Il comma 4, lettera e, dell'articolo 6 del Codice della strada, precisa che l'ente proprietario della strada può prescrivere, con una sua ordinanza, che in certi periodi dell'anno i veicoli in circolazione (compresi i camion pesanti) abbiano gomme invernali montate o mezzi antisdrucciolevoli a bordo.

Cambio gomme, chi deve farlo

[Torna su]

Il cambio tra gomme invernali ed estive va fatto nel caso in cui l'automobilista abbia montati sulla propria vettura pneumatici invernali con codice di velocità inferiore rispetto a quanto riportato sulla carta di circolazione. Chi invece avesse montati pneumatici invernali con codice di velocità uguale o superiore rispetto alla versione estiva, potrà provvedere al cambio anche in tempi successivi, senza incorrere in sanzioni. Le gomme invernali, oltretutto, sono per loro natura progettate per lavorare a temperature piuttosto basse. Se usate con le temperature primaverili o estive vengono sottoposte a un forte stress che comporta deterioramento anticipato.

Cambio gomme, le sanzioni

[Torna su]

Fermo restando che la misura delle gomme neve deve rispettare una di quelle riportate sul libretto, la legge impone il montaggio obbligatorio dei pneumatici estivi entro metà maggio soltanto se hanno un codice di velocità inferiore rispetto a quello indicato sulla carta di circolazione. In caso contrario, dal 16 maggio si rischiano sanzioni che possono andare da 422,00 a 1.682,00 euro, con decurtazione punti sulla patente e ritiro del libretto della vettura, che comporta la revisione presso il Dipartimento dei Trasporti Terrestri.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: