Cos'è e come funziona ItalgiureWeb, la banca dati a cui possono accedere gratuitamente tutti gli iscritti a Cassa Forense, grazie alla convenzione con via Arenula

ItalgiureWeb, banca dati della Cassazione

[Torna su]

Una banca dati della Cassazione, alla quale possono accedere gratuitamente tutti gli iscritti a Cassa Forense, grazie alla convenzione che l'ente ha siglato con il Ministero della Giustizia. ItalgiureWeb, spiega una nota di Cassa forense, è uno strumento indispensabile per ogni professionista perché permette di tenere sott'occhio in un unico luogo tutta la giurisprudenza, facilitando la ricerca di massime di sentenze civili e penali di Tribunali, Corti d'appello e della Corte di Cassazione.

ItalgiureWeb, come accedere ai contenuti

[Torna su]

Gli utenti potranno consultare le sezioni Giurisprudenza, Normativa e Schemi della Suprema Corte.

Per utilizzare il servizio basta accedere alla homepage della propria posizione personale del sito www.cassaforense.it dove si trova il link "Banca Dati Cassazione". Se si clicca sul link, si accede a "Dati Autenticazione", dove sono riportati:

- Nome Utente e la Password per l'utilizzo del servizio

- Presentazione della Banca Dati

- Manuale Utente

Dopo essere entrati nel portale ItalgiureWeb per poter accedere con le proprie credenziali, basterà cliccare su uno dei link relativi alla sezione GIURISPRUDENZA, NORMATIVA, DOTTRINA o SCHEMI e si aprirà la finestra per inserire le proprie credenziali.

La banca dati contiene più di 4 milioni di documenti. Nella homepage ci sono i collegamenti ipertestuali agli archivi, un menù di funzionalità varie e il manuale utente.

Non è inclusa nella Convenzione la consultazione delle sentenze non massimate delle sezioni: SNCIV - Sentenze civili Corte Cassazione, SNPEN - Sentenze penali Corte Cassazione, DISCIPLINARE Sentenze CSM e Sezioni Unite, dell'area "Giurisprudenza" e le sezioni dell'area "Dottrina".

ItalgiureWeb, come effettuare una consultazione

[Torna su]

Come si effettua una consultazione? A tal proposito ci sono vari tipi di schede di ricerca:

- "Ricerca sintetica": contiene i canali di ricerca più utilizzati (testo, riferimenti normativi, anno e numero provvedimento, numero massima, ecc.)

- "Parole e Classificazione": contiene i canali di ricerca per parole e per schema di classificazione

- "Riferimenti Normativi": contiene i canali tramite i quali è possibile specificare gli estremi della norma a cui il documento ricercato fa riferimento

- "Riferimenti Giurisprudenziali", contiene i canali per la ricerca di documenti conformi, difformi o utili per un confronto

- "Estremi e Parti", per effettuare la ricerca tramite gli estremi e le parti del procedimento (relatore, estensore, ricorrente, presidente, sezione ecc.).

La ricerca può essere fatta inserendo un dato in un solo canale, più dati nello stesso canale utilizzando gli operatori logici AND, OR, NOT, oppure uno o più dati all'interno di uno o più canali.

La maggior parte delle ricerche viene fatta tramite la scheda sintetica, ma le altre sono simili e comuni a tutti gli archivi. Le ricerche effettuate sono visualizzate con una struttura gerarchica ad albero che conserva tutti i risultati delle ricerche compiute, chiamate rami e sottorami. Ogni ramo di ricerca è identificato da una lettera e riporta la sintesi della ricerca effettuata e il numero dei documenti ottenuti.


In evidenza oggi: