Dal 29 aprile scorso è attiva la procedura online, sul sito dell'Inps, per il congedo genitori 2021 dei dipendenti del settore privato
uomo con figlio in braccio al computer

Congedo genitori, durata

[Torna su]

Attivata sul sito dell'Inps, dallo scorso 29 aprile, la procedura per la compilazione e l'invio online delle domande per il congedo 2021 per i genitori lavoratori dipendenti del settore privato per figli conviventi, minori di 14 anni o con disabilità grave. Lo spiega lo stesso Istituto con il messaggio 29 aprile 2021, n. 1752 (in allegato). Il congedo è previsto per il periodo corrispondente alla durata dell'infezione da Covid-19 dei figli, al periodo di quarantena, di sospensione dell'attività didattica in presenza o di chiusura dei centri diurni assistenziali disposta da provvedimento ASL.

Ricordiamo che il congedo viene introdotto dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30, in favore dei genitori lavoratori dipendenti del settore privato per figli conviventi minori di 14 anni o con disabilità grave. Per quanto riguarda la durata, esso può essere fruito per periodi, coincidenti in tutto o in parte, con quelli di infezione da SARS Covid-19, di quarantena da contatto, di sospensione dell'attività didattica in presenza o di chiusura dei centri diurni assistenziali del figlio, nel periodo compreso tra il 13 marzo 2021, data di entrata in vigore della norma, e il 30 giugno 2021.

Congedo parentale genitori, requisiti

[Torna su]

Per ciò che concerne i requisiti, il congedo andrà ai genitori lavoratori dipendenti del settore privato nelle sole ipotesi in cui la prestazione lavorativa non possa essere svolta con il lavoro agile e in alternativa all'altro genitore convivente con il figlio, o anche non convivente in caso di figlio con disabilità grave. Il congedo può essere fruito anche dai lavoratori dipendenti affidatari o collocatari. Per i requisiti:

- il genitore deve avere un rapporto di lavoro dipendente in essere. In mancanza di una prestazione lavorativa da cui astenersi il diritto al congedo non sussiste;

- il genitore non deve poter svolgere lavoro in modalità agile;

- il figlio per il quale si fruisce del congedo deve essere minore di anni 14;

- il genitore e il figlio per il quale si fruisce del congedo devono essere conviventi durante tutto il periodo di fruizione del congedo stesso. In caso di affidamento o di collocamento del minore, la convivenza è desunta dal provvedimento di affidamento o di collocamento al lavoratore richiedente il congedo; deve trattasi i figli affetti da SARS COVID-19, in quarantena da contatto o con attività didattica in presenza sospesa.

Congedo parentale genitori, presentare la domanda

[Torna su]

La domanda di congedo 2021 per genitori deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso uno dei seguenti canali:

- tramite i servizi offerti dall'Istituto per presentare le domande di "Maternità e congedo parentale lavoratori dipendenti, autonomi, gestione separata", accedendo con le proprie credenziali;

- tramite il Contact center integrato, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164 164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori);

- mediante gli Istituti di Patronato, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

È possibile convertire nel congedo 2021 per genitori gli eventuali periodi di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale fruiti dal 1° gennaio al 12 marzo 2021. Possono essere convertiti, inoltre, attraverso la procedura online, anche i periodi di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale fruiti dall'entrata in vigore della norma (decreto-legge 13/2021) fino al 28 aprile 2021, giorno antecedente la data di rilascio della procedura di domanda telematica.

Scarica pdf messaggio Inps n. 1752/2021
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: