Dall'Inps le istruzioni per la misura riservata solo a chi non può ricorrere allo smart working. La richiesta si può fare dal portale dell'Istituto fino al 31 marzo

Congedi parentali modalità di proroga fino al 31 marzo

[Torna su]

È arrivata la proroga fino al 31 marzo 2022 del "Congedo parentale SARS CoV-2" per genitori lavoratori con figli affetti da SARS CoV-2, in quarantena da contatto o con attività didattica o educativa in presenza sospesa o con centri diurni assistenziali chiusi. Nel messaggio Inps numero 74 dell'8 gennaio 2022 (in allegato) vengono fornite le istruzioni su come presentare la domanda. Fino a quella data infatti sarà possibile usufruire del congedo per genitori lavoratori con figli positivi, in quarantena o con attività didattica o educativa in presenza sospesa o centri diurni assistenziali chiusi. La misura è dedicato solo a chi non può ricorrere allo smart working.

Congedi parentali, a chi sono destinati

[Torna su]

Si attendeva da giorni la circolare operativa per consentire agli uffici di dare attuazione alla proroga e ai genitori di richiedere il congedo. L'Inps aveva confermato "un problema di aggiornamento delle procedure". Adesso c'è il messaggio per chiarire che le procedure di presentazione delle domande sono aperte. La misura riguarda valida per lavoratori dipendenti pubblici e privati e dà la possibilità ai genitori di figli conviventi minori di anni 14, o con disabilità grave, di rimanere a casa, in maniera alternativa, se l'attività didattica in presenza dei figli venisse sospesa oppure nel caso i figli risultassero positivi o fossero costretti a stare in quarantena. È u provvedimento utile per tutti quei lavoratori che non possono usufruire dello smart working e con la riapertura delle scuole potrebbero avere difficoltà a conciliare il proprio lavoro con eventuali problematiche del figlio legate per esempio alla Dad

Congedi parentali, ecco come presentare la domanda

[Torna su]

Come specifica il messaggio dell'Inps, la domanda, è già attiva nel portale dell'Istituto, e dovrà essere presentata solo in modalità telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

- tramite il portale web dell'Istituto www.inps.it, nell'ambito dei servizi per presentare le domande di "Maternità e congedo parentale lavoratori dipendenti, autonomi, gestione separata", se si è in possesso di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di almeno II livello, della Carta di identità elettronica (CIE) o della Carta Nazionale dei Servizi (CNS);

- tramite il Contact center integrato, chiamando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori);

- tramite gli Istituti di Patronato, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

Confermate anche le indicazioni sulla modalità di presentazione delle domande relative al "Congedo parentale SARS CoV-2" per lavoratori dipendenti che sono state fornite con il messaggio n. 4564 del 21 dicembre 2021.

Dopo il rilascio degli aggiornamenti in corso sulla relativa procedura, un altro messaggio chiarirà le modalità per la presentazione delle domande di "Congedo parentale SARS CoV-2" per genitori lavoratrici e lavoratori autonomi iscritti all'Inps e per quelli iscritti alla Gestione separata.

Scarica pdf messaggio Inps n. 74/2022
Vedi anche:
congedo parentale
Articoli sul congedo parentale

In evidenza oggi: