Grazie a una convenzione con l'Agenzia delle Entrate gli avvocati potranno pagare i contributi previdenziali anche con il modello F24
uomo affari che scrive al computer

Protocollo pagamento contributi Cassa Forense con F24

[Torna su]

Cassa Forense comunica che dal 2021 gli avvocati possono procedere al pagamento di alcuni tipi di contributi utilizzando il modello F24 al posto dei Mav o del ricorso alla Forens card, grazie a una convenzione con l'Agenzia delle Entrate.

Il modello F24 può essere utilizzato inizialmente solo per pagare i contributi minimi obbligatori e le due rate obbligatorie in autoliquidazione del Modello 5/2021 con scadenza il 31 luglio e il 31 dicembre 2021. In seguito tale modalità potrà essere utilizzata anche per pagare i contributi obbligatori e facoltativi dovuti alla Cassa.

Come attivare il pagamento tramite F24

[Torna su]

Il documento (sotto allegato) precisa che per attivare la nuova modalità di pagamento ogni avvocato iscritto deve accedere alla propria posizione sul sito di Cassa Forense e cliccare nella sezione "Pagamenti" in cui, cliccando sulla voce "Moduli F24 precompilati personalizzati" potrà pagare con questa nuova modalità, che sarà estesa in automatico alle 3 rate dei contributi minimi e che impedirà nell'anno in corso di scegliere altre modalità di versamento.

Una volta scelta la generazione del modello F24 il sistema produrrà il modello precompilato e personalizzato nella sezione "altri Enti previdenziali e assicurativi."

Per effettuare il pagamento, anche in compensazione con crediti vantati verso lo Stato, l'iscritto deve

  • accedere alla piattaforma Entratel/Fisconline con le credenziali in suo possesso;
  • cliccare su F24 Web;
  • copiare i dati presenti nel Modello F24 della Cassa, in precedenza salvato e stampato;
  • compilare la sezione Erario indicando il codice tributo e l'importo del credito che si vuole eventualmente compensare.

Attenzione a copiare fedelmente i dati indicati nel modello F24 personalizzato e precompilato dalla Cassa, per essere sicuri della corretta rendicontazione.

Sospensione termini pagamento contributi minimi

[Torna su]

Il documento ricorda che al momento, in attesa che vengano emanati i decreti attuativi dell'art. 1, comma 20 della legge n. 178/2020 (legge di bilancio 2021) che prevede l'istituzione del Fondo per l'esonero dai contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti, sono sospesi i termini di pagamento dei contributi minimi.

Cassa Forense ricorda infatti con un comunicato del 27 gennaio 2021 (sotto allegato) che "il contributo soggettivo e di maternità e i relativi Mav, con scadenza febbraio, aprile, giugno e settembre 2021, per il momento, non possono essere prodotti dal sito della Cassa."

Leggi anche:

- Tasse e contributi: 'anno bianco' per autonomi e professionisti

- Partite Iva e professionisti: stop contributi e Cassa integrazione

Scarica pdf Protocollo cassa Forense pagamenti f24 contributi
Scarica pdf Cassa Forense comunicato 27.01.2021
Condividi
Feedback

Foto: abbrevia
In evidenza oggi: