L'ufficio legislativo del Ministero del Lavoro chiarisce che le indennità Covid previste dal Cura Italia non spettano ai politici
uomo mette tessera bonus in tasca

Indennità Covid non spettano ai politici

[Torna su]

L'ufficio legislativo del Ministero del Lavoro esprime il suo parere (sotto allegato) a una richiesta di delucidazioni presentata dall'Inps il 24 settembre 2020 in merito alla spettanza ai politici delle indennità previste dal Cura Italia per le categorie in difficoltà.

Le sue conclusioni? "Si ritiene condivisibile un orientamento applicativo che conduca all'incompatibilità delle indennità percepite da parlamentari, consiglieri, regionali e soggetti con mandati elettorali o incarichi politici, con le indennità di cui agli artt. 27, 28, 29, 30 e 38 del decreto legge 17 marzo 2020 n. 18 convertito, con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020 n. 27."

Le indennità del Cura Italia

[Torna su]

Nel parere l'Ufficio legislativo ricorda che il decreto Cura Italia n. 18/2020 ha contemplato, in particolare le seguenti misure per aiutare le categorie in difficoltà:

  • art. 27: indennità per i professionisti e i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • art. 28: indennità lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell'Ago;
  • art. 29: indennità lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;
  • art. 30: indennità lavoratori del settore agricolo;
  • art 38: indennità lavoratori dello spettacolo.

Aiuti che il Cura Italia ha contemplato per tutte quelle categorie che, a causa del fermo provocato dall'emergenza sanitaria, hanno subito un calo dell'attività e quindi delle entrate, riconoscendo importi iniziali di 600 euro poi innalzati a 1000.

Incompatibilità e incumulabilità

[Torna su]

L'Inps con la circolare n. 49/2020 ha chiarito il regime delle incompatibilità e incumulabilità delle suddette indennità con altre misure di sostegno come il reddito di cittadinanza ad esempio, l'Ape social e i trattamenti pensionistici a carico dell'Ago e delle forme esclusive.

Misure incompatibili anche per i titolari di un rapporto di lavoro subordinato come ad esempio i lavoratori stagionali del turismo e quelli dello spettacolo.

Niente indennità Covid per i politici

[Torna su]

Passando però al punto centrale della richiesta di chiarimenti da parte dell'Inps relativa alla compatibilità di dette indennità con quelle percepite dai politici, l'Ufficio legislativo chiarisce che "il trattamento dei compensi percepiti dagli amministratori locali, regionali e parlamentari è assimilato ex lege a quello dell'indennità di funzione, per cui detti compensi, avendo natura indennitaria, risulterebbero incompatibili in linea generale con il riconoscimento di ulteriori indennità, quali i benefici Covid."

Lo svolgimento di dette cariche pubbliche comporta il riconoscimento d'indennità di carica, gettoni di presenza e ulteriori compensi che rendono l'attività svolta assimilabile, dal punto di vista fiscale, al reddito derivante dallo svolgimento di lavoro dipendente.

Evidente come tali soggetti non possono considerarsi privi di reddito, come invece i soggetti a cui sono state destinate le indennità introdotte nella fase emergenziale della pandemia.

Occorre inoltre considerare come deputati e senatori in particolare sono iscritti alle rispettive Casse di previdenza di Camera e Senato e come i consiglieri Regionali godono di tutele pensionistiche così come disposte dalle leggi regionali.

A una diversa conclusione non si può giungere neppure se si tiene conto del fatto che le tutele previdenziali di deputati e senatori rappresentano manifestazione dell'autodichia, ossia del potere di darsi regole proprie, riconosciuta alle Camere. Le tutele a cui accedono deputati e senatori corrispondono, dal punto di vista funzionale, a gestioni previdenziali obbligatorie.

In ogni caso, a giustificare l'incompatibilità delle indennità emergenziali con quelle percepite dai politici, è la ratio sottesa alle indennità emergenziali introdotte con il Cura Italia, ossia fornire un reddito emergenziale in piena pandemia ai soggetti in difficoltà.

Scarica pdf Parere Ministero incompatibilità bonus
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: