Al via il bonus idrico fino a mille euro per chi cambia rubinetti e sanitari. Emanato il decreto attuativo della misura. Ecco tutto quello che c'è da sapere
rubinetto acqua chiuso

Bonus idrico 2021: il decreto attuativo

Il Ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani ha dato attuazione alle disposizioni contenute nei commi da 61 a 65 della legge di Bilancio 2021 grazie al decreto (sotto allegato) dedicato al bonus idrico. La misura, come previsto dalla legge di bilancio, è finalizzata a risparmiare le risorse idriche e per finanziarla è stato istituito nello stato di previsione del Ministero della transizione ecologica, l'apposito "Fondo per il risparmio di risorse idriche", con una dotazione di 20 milioni di euro per l'anno 2021.

Il bonus, pertanto, come chiarito anche dal decreto attuativo, verrà concesso nei limiti delle risorse disponibili ed è subordinato in ogni caso alla disponibilità effettiva delle risorse sul relativo capitolo di spesa. A tal fine a Sogei è assegnato il compito di monitorare gli oneri del programma di concessione del bonus idrico e d'inviare al Ministero e alla Consap entro il 15 del mese il rendiconto che si riferisce al mese precedente. Qualora le risorse dovessero esaurirsi il Ministero ne darà comunicazione immediata sulla piattaforma istituita e dedicata al bonus denominata "Piattaforma bonus idrico".

Nell'attuare il bonus idrico il Ministero della Transizione ecologica si avvale infatti della collaborazione di Sogei, Società generale d'informatica S.p.A. per lo sviluppo e la gestione della Piattaforma, per le verifiche e i controlli e della Consap, la Concessionaria servizi assicurativi pubblici S.p.A. per gestire le attività di liquidazione dopo le comunicazione degli esiti positivi delle verifiche effettuate da SOGEI.

Cos'è il bonus idrico e a quanto ammonta

Il bonus idrico quindi è una delle diverse misure dedicate al consumo dell'acqua contenute nella manovra di bilancio per il 2021. Con questo bonus si riconoscono alle persone fisiche che hanno la residenza nel nostro paese, 1.000 euro da utilizzare entro il 31 dicembre 2021.

Come precisato dalla legge di bilancio e dal decreto attuativo, nel momento in cui la misura verrà riconosciuta non rileverà al fine di determinare l'Isee e non costituirà voce del reddito imponibile.

Il bonus idrico potrà essere concesso una sola volta e per un solo immobile e qualora dall'attività di vigilanza messa in atto dal Ministero con la collaborazione di Sogei dovesse emergere che quanto previsto dal decreto attuativo è stato violato o i destinatari hanno usato impropriamente il bonus, è prevista la revoca e il recupero di quanto erogato.

Opere rientranti nel bonus

Il decreto attuativo, nel rispetto di quanto previsto dalla legge di bilancio del 2021, prevede poi che il bonus possa essere riconosciuto a chi esegue le seguenti opere:

  • sostituzione dei vasi sanitari in ceramica con apparecchi a scarico ridotto;
  • sostituzione di apparecchi di rubinetteria sanitaria, di soffioni doccia e di colonne doccia con apparecchi a limitazione di flusso d'acqua, su edifici già esistenti o su parti di edifici esistenti o di singole unità immobiliari.

Quali spese sono coperte dal bonus

Per quanto riguarda le spese per le quali è possibile accedere al bonus idrico, ci sono:

  • quelle sostenute per la fornitura e la posa in opera di vasi sanitari di ceramica, dei sistemi di scarico e delle opere murarie e idrauliche collegate;
  • quelle per la fornitura e l'installazione di rubinetti e miscelatori che vengono installati sia in cucina che nel bagno, di soffioni per la doccia e anche in questo caso delle necessarie opere murarie e idrauliche necessarie e collegate.
Attenzione, le opere che beneficiano del bonus devono interessare edifici, parti di edifici o unità immobiliari esistenti.

A chi spetta il bonus idrico

Già la norma della manovra di bilancio 2021 dedicata al bonus idrico specificava che la misura era dedicata alle persone fisiche residenti in Italia. Il decreto attuativo chiarisce che le persone fisiche che possono accedere al bonus devono avere compiuto 18 anni e devono eseguire i lavori ammessi dal bonus su beni immobili di cui hanno la disponibilità in base a un titolo idoneo.

Leggi anche Bonus idrico 2021, come richiederlo

Scarica pdf Bonus idrico- decreto attuativo
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: