Bocciato l'emendamento alla legge di bilancio che prevedeva l'introduzione di una tassa patrimoniale a scaglioni fino al 2% per i patrimoni oltre i 50 milioni di euro
calcolatore tariffe calcolatice soldi fisco commercialista

Legge di bilancio, non passa la patrimoniale

[Torna su]

Nessuna patrimoniale nel 2021: non passa la proposta di abolizione dell'Imu e della tassa sui conti correnti, introducendo un'imposta sulle grandi ricchezze. L'emendamento alla Legge di Bilancio è stato bocciato in Commissione alla Camera. Che cosa prevedeva l'emendamento? Tra i vari emendamenti presentati tra maggioranza e opposizione nell'ambito dell'iter parlamentare della manovra, c'era la previsione dell'introduzione di una tassa patrimoniale a scaglioni fino al 2% per i patrimoni oltre i 50 milioni di euro. Una sorta di patrimoniale progressiva sui grandi patrimoni, firmata dai parlamentari di Liberi e Uguali e Partito Democratico, con Nicola Fratoianni e Matteo Orfini.

Fisco, le previsioni dell'emendamento

[Torna su]

La proposta è approdata in Commissione Bilancio con al finalità, secondo i due firmatari, di rivedere i meccanismi di tassazione, sostituendo le tasse "nascoste" con un tributo più facile da applicare e che sia di natura progressiva. Nello specifico, era previsto un prelievo dello 0,2% per i patrimoni compresi tra i 500 mila euro e 1 milione di euro, comprendendo nel calcolo anche il valore dei beni immobili al netto del mutuo e di altre passività. Per i patrimoni compresi tra 1 milione e 5 milioni di euro l'aliquota progressiva sarebbe arrivata allo 0,5% mentre per quelli tra 5 milioni e 50 milioni di euro sarebbe dell'1%, e per quelli al di sopra dei 50 milioni di euro raggiungerebbe il 2%. A questi si aggiungeva un prelievo straordinario, da applicare solo per il 2021, per patrimoni oltre 1 miliardo di euro. un prelievo del 3% per finanziare le misure necessarie per sostenere famiglie, lavoratori e pmi dopo la crisi economica dovuta alla pandemia.

Bocciatura anche per l'abolizione dell'Imu

[Torna su]

L'emendamento è stato uno tra le 2.500 proposte di modifica alla Legge di Bilancio 2021 ritenute inammissibili ed è stato bocciato in Commissione Bilancio della Camera. Dunque nessuna patrimoniale nella manovra. Ugualmente non ci sarà l'abolizione dell'IMU, della tassa sui conti correnti e della tassa sul deposito dei titoli, tra gli obiettivi della proposta di emendamento.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: