Viene riconosciuta ai nuclei familiari che hanno i requisiti la possibilità di presentare una nuova domanda per il riconoscimento di ulteriori mensilità del Rem
soldi in barattolo con scritto emergenza

Reddito di emergenza, chi deve presentare la domanda

Dal 10 novembre 2020, è possibile presentare la nuova domanda di Reddito di emergenza, così come prevede il decreto Ristori.

Il REm, introdotto con il decreto legge n. 34/2020, era già stato prorogato con il decreto legge n. 104/2020 che ha riconosciuto ai nuclei familiari in possesso dei requisiti la possibilità di presentare una nuova domanda per il riconoscimento di un'ulteriore mensilità (indipendentemente dall'avere già richiesto, ed eventualmente ottenuto, il precedente beneficio) rende noto l'Inps. Il recente decreto legge n. 137/2020 (cd. Decreto ristori) ha previsto ora la possibilità di ottenere due ulteriori mensilità, per i mesi di novembre e dicembre 2020.

Chi ha già percepito il secondo Rem relativo al mese di ottobre non deve rifare domanda e riceverà in automatico le sue nuove mensilità (al momento non è possibile dare indicazioni sulle date di pagamento).

Chi ha chiesto solo le due mensilità del primo Rem, ha avuto respinta la seconda domanda del Rem di ottobre o non ha mai fatto istanza deve presentarla seguendo le indicazioni.

Reddito di emergenza, i requisiti per richiederlo

I requisiti per richiedere il reddito d'emergenza restano gli stessi.

Il mese di riferimento per il reddito familiare complessivo, a qualsiasi titolo e secondo il principio di cassa, è il mese di settembre in cui non si deve superare il valore del Rem spettante in base alla composizione del nucleo familiare.

Per tutti i nuclei già beneficiari del Rem di cui al decreto legge n. 104/2020, infatti, il riconoscimento avverrà d'ufficio, senza necessità di presentare domanda.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: