Sarà possibile dal 7 aprile fino al 30 aprile 2021 richiedere il sussidio Rem per le mensilità di marzo, aprile e maggio
soldi in barattolo con scritto emergenza

Rem 2021, i destinatari

[Torna su]

Si parte con le domande per il reddito d'emergenza 2021. Dal 7 al 30 aprile 2021 sarà possibile richiedere il sussidio per le mensilità di marzo, aprile e maggio. L'Inps ha quasi ultimato l'aggiornamento al portale telematico per fare domanda, in linea con le modifiche introdotte dal Decreto Sostegni. Il Reddito di Emergenza, misura straordinaria di sostegno al reddito, sarà riconosciuto a domanda per i mesi di marzo, aprile e maggio 2021 ai nuclei familiari in difficoltà a causa dell'emergenza da Covid-19 e in possesso cumulativamente dei requisiti di residenza ed economici, patrimoniali e reddituali, previsti dalla normativa vigente.

Rem 2021, le novità e i requisiti

[Torna su]

È l'Inps, col messaggio del 1° aprile 2021 n. 1378 (in allegato) a ricordare che il decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, innovando parzialmente la normativa che ha regolamentato il REM nel corso del 2020, ha previsto la possibilità di erogare il beneficio: ai nuclei familiari in condizione di difficoltà economica e in possesso dei requisiti previsti (comma 1); a coloro che hanno terminato tra il 1° luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 di percepire la NASpI e la DIS-COLL, e hanno un ISEE in corso di validità, ordinario o corrente, non superiore a 30mila euro (comma2). In questo caso, la misura, erogata nell'importo fisso di 400 euro mensili e sempre per le mensilità di marzo, aprile e maggio 2021, spetta in assenza del diritto al beneficio di cui al comma 1 e in alternativa ad esso.

Ilrichiedente, membro del nucleo familiare che presenta la domanda, deve essere residente in Italia; la famiglia deve avere un ISEE inferiore ai 15.000 euro; il reddito familiare deve essere inferiore alla soglia corrispondente all'ammontare del beneficio; il patrimonio mobiliare, al 2020, deve avere un valore inferiore a 10.000 euro. Il tetto si alza di 5.000 euro per ogni componente successivo al primo e fino a un massimo di 20.000 euro e, ancora, di 5.000 euro per ogni familiare con disabilità grave certificata.

E il decreto Legge 41 del 22 marzo 2021 riprende i preesistenti requisiti d'accesso alla misura, ma non cambiano gli importi riconosciuti, con delle piccole rimodulazioni.

In particolare, per le tre mensilità 2021, il Decreto Sostegni ha stabilito: l'incremento del limite di reddito familiare ai fini dell'accesso per le famiglie che vivono in affitto pari ad un dodicesimo del canone di locazione pagato; l'inclusione tra i beneficiari dei disoccupati, ex percettori di indennità NASpI o della DisColl scaduta tra il 1° luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 a cui è riconosciuta la misura minima - 400 euro - e con un limite ISEE fissato a 30.000 euro.

Rem 2021, modalità di presentazione della domanda

[Torna su]

Il messaggio dell'Istituto dà i primi chiarimenti sulla modalità di presentazione della domanda e ricorda che il beneficio può essere richiesto all'INPS, esclusivamente online, a partire dal 7 aprile ed entro il 30 aprile 2021, accedendo al portale MyINPS.

La domanda per il reddito di emergenza 2021 potrà essere presentata esclusivamente online tramite i seguenti canali: il sito internet dell'Inps, autenticandosi con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi o Carta di Identità Elettronica; i patronati. I l richiedente dovrà essere in possesso di una DSU valida al momento della presentazione della domanda.

Scarica pdf messaggio Inps n. 1378/2021
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: