Il decreto semplificazioni interviene anche sulla liquidazione del gratuito patrocinio, sull'abuso d'ufficio e sulle ipotesi di danno erariale. Ecco come
libro con sopra martello di un giudice in ufficio

Liquidazione gratuito patrocinio: istanze online

[Torna su]

Con un emendamento approvato in sede di conversione in legge, il decreto semplificazioni ha previsto che la liquidazione dei compensi per gratuito patrocinio avvenga esclusivamente previa domanda presentata in via telematica.

Allo scopo di evadere in maniera più celere le istanze di accesso al beneficio, il nuovo articolo 37-bis stabilisce infatti che le istanze prodotte a partire dal 16 settembre 2020 devono essere depositate presso la cancelleria del magistrato competente esclusivamente in via telematica. La modalità, in concreto, è quella individuata e regolata con provvedimento del direttore generale per i sistemi informativi automatizzati del Ministero della giustizia.

Il nuovo abuso d'ufficio

[Torna su]

Anche il reato di abuso di ufficio cambia i suoi connotati, dato che, in base alla nuova formulazione dell'articolo 323 del codice penale disegnata dal decreto semplificazioni, non è più punibile la condotta di chi viola norme di legge o di regolamento, ma a essere punito oggi è il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, nello svolgimento delle proprie funzioni o del proprio servizio, viola "specifiche regole di condotta espressamente previste dalla legge o da atti aventi forza di legge e dalle quali non residuino margini di discrezionalità".

Il danno erariale

[Torna su]

Si segnala, infine, la limitazione della responsabilità per i danni erariali alle sole ipotesi di dolo, prevista dal decreto semplificazioni con riferimento ai fatti commessi dal 17 luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

La limitazione di responsabilità ai casi in cui il danno è stato prodotto in maniera dolosa, in ogni caso, non opera per i danni cagionati da omissione o inerzia del soggetto agente.

Leggi anche: Professionisti: obblighi e sanzioni per chi non comunica la pec

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: