La nuova figura non è un medico, ma avrà il compito di informare personale scolastico e famiglie e di tenere i rapporti con l'Asl
scuola maestro professione docente

Referente covid, chi è e come viene scelto

[Torna su]

Per la ripartenza in sicurezza ogni scuola dovrà dotarsi di un referente covid, così come previsto dalle "Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell'infanzia". Il referente Covid può essere il dirigente scolastico, un docente o anche un membro del personale Ata. Avrà ricevuto una specifica formazione sugli aspetti principali di trasmissione del coronavirus, sui protocolli di prevenzione e controllo in ambito scolastico e sulle procedure di gestione dei casi Covid sospetti o confermati. L'obiettivo è di averne almeno due per plesso, in modo da prevedere un sostituto ed evitare interruzioni del lavoro in caso di assenza. Il referente covid non è una figura alternativa a quella del medico scolastico, a cui spetterebbero i compiti di gestione sanitaria, dalle emergenze da coronavirus alle visite mediche.

Referente covid, che compiti ha?

[Torna su]

Il referente Covid non devo avere competenze di tipo sanitario o para-sanitario, bensì comunicativo-relazionali. Il suo compito sarà quello di promuovere azioni di informazione al personale e alle famiglie, ricevere segnalazioni nel caso in cui risultassero contatti stretti con un caso di Covid e trasmetterle alla Asl competente e infine organizzare un sistema di sorveglianza e aiuto per gli alunni con fragilità, dalle disabilità alle malattie croniche. Soprattutto sarà fondamentale il ruolo di interfaccia con la Asl, che a sua volta dovrà individuare una figura che si rapporterà con la scuola.

Corsi di formazione per il referente covid

[Torna su]

Predisposti all'uopo, già dal primo settembre, i corsi di formazione. Li ha stabiliti il ministero dell'Istruzione lanciando sul suo sito un percorso formativo rivolto a insegnanti, personale scolastico e professionisti sanitari per monitorare e gestire i possibili casi di Covid nelle scuole. La formazione viene proposta attraverso un corso gratuito che sarà disponibile online e in modalità asincrona fino al 15 dicembre.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: