Firmata l'ordinanza che stabilisce il rientro a scuola il 14 settembre 2020, tra test sierologici e divieto per chi ha febbre sopra i 37,5
ritorno a scuola con matite e altro materiale didattico

Test sierologici e divieto di ingresso a scuola se la febbre supera i 37,5

[Torna su]

La Ministra dell'Istruzione Azzolina ha firmato l'ordinanza che stabilisce il rientro a scuola a partire dal 14 settembre 2020 e a breve firmerà anche un'ordinanza che disporrà l'assunzione straordinaria di circa 50.000 docenti e personale ausiliario in più.

La ripresa delle lezioni però, a causa dell'emergenza Covid19, richiede soprattutto un rientro in sicurezza. Per questo il Ministero dell'Istruzione e le organizzazioni sindacali stanno lavorando a un protocollo che in parte conferma le misure a cui siamo abituati e in parte ne introduce di nuove.

Tante le misure anti-contagio in fase di valutazione che attendono di essere messe nero su bianco, anche se tra queste spiccano soprattutto quelle che prevedono il divieto di ingresso per chi ha una temperatura superiore ai 37,5 gradi, i test sierologici per il personale della scuola all'inizio dell'anno scolastico e i test a campione sugli studenti con cadenza periodica. Esami medici che saranno svolti su base volontaria e gratuitamente presso le strutture di medicina di base. La bozza del protocollo prevede inoltre l'obbligo per ogni istituto d'individuare un medico competente con il compito di sorvegliare il Servizio sanitario e di collaborare con il Dirigente per adottare le necessarie misure anti-contagio.

Per sostenere il corpo docente e gli studenti si vuole invece fornire un supporto psicologico per fare fronte a situazioni di stress, insicurezza e ansia cagionate dal timore del contagio o da esperienze di isolamento. Per quanto riguarda invece la misure da adottare nel caso in cui si rilevi una situazione di contagio all'interno di una classe la Ministra Azzolina dalla sua pagina Facebook fa sapere che: "In quel caso, il modello potrebbe essere simile a quello utilizzato di recente per gli esami di Stato. Tutti i compagni dovrebbero fare i tamponi e l'intera classe, temporaneamente, non si presenterebbe a scuola. Ma sono misure che stiamo ancora scrivendo con i sindacati e con il Comitato tecnico scientifico del ministero della Salute. Faranno parte di un protocollo di sicurezza che contiamo di chiudere al più presto."

Per evitare il contagio infatti il rispetto delle regole è fondamentale, tanto che il protocollo prevede anche l'obbligo di rispettare distanziamento sociale all'interno dell'aula insegnanti, la predisposizione di un percorso obbligatorio a terra in ogni edificio scolastico che indichi anche il distanziamento da rispettare e la pulizia dei locali scolastici in base a un preciso programma orario.

Le altre misure del protocollo d'intesa Scuola - Sindacati

[Torna su]

Al vaglio come misura da inserire nel protocollo la possibilità di chiedere al Commissario straordinario la distribuzione di mascherine e gel disinfettanti per il personale scolastico e gli studenti lavoratori. Si vuole mantenere l'obbligo di indossare la mascherina per tutti coloro che entrano nell'edificio scolastico, mentre per gli studenti la decisione è rimandata alla fine di agosto. I visitatori esterni potranno utilizzare servizi igienici diversi da quelli destinati al personale della scuola e per quanto riguarda le mense, per evitare pericolosi assembramenti, si sta pensando di prevedere orari differenziati di accesso.

Da risolvere ancora il tema degli ingressi scaglionati a scuola, che deve essere affrontato con il Ministero dei Trasporti, per potenziare i servizi pubblici di trasporto, in crisi a causa del Covid19.

Protocollo di regolamentazione d'Istituto

[Torna su]

Ogni istituto scolastico deve inoltre adottare un proprio protocollo di regolamentazione, nel rispetto delle indicazioni fornite dalla Linee Guida Nazionali per l'anno scolastico 2020/2021. Regole quindi che dovranno essere integrate con misure precauzionali ulteriori che devono tenere conto delle particolarità del territorio e di come sono organizzate le attività scolastiche per quanto riguarda la regolamentazione dell'entrata e dell'uscita dall'istituto. Al Capo d'Istituto l'onere di informare il personale scolastico e gli studenti delle regole da adottare.

Leggi anche Scuola: ecco le linee guida definitive

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: