La Festa del Lavoro celebra le lotte dei lavoratori per ottenere la riduzione delle ore lavorative e il riconoscimento di maggiori diritti
festa del lavoro buon 1 maggio

Cos'è la Festa del Lavoro

[Torna su]

La Festa del Lavoro, celebrata in numerosi paesi del mondo il primo di maggio, commemora le lotte per i diritti dei lavoratori. La data del primo maggio coincide infatti con due date molto importanti.

La prima è quella dell'entrata in vigore della legge che, per la prima volta, stabilisce la durata massima della giornata lavorativa in otto ore. Si tratta della legge entrata in vigore appunto il primo maggio del 1867 nello Stato dell'Illinois.

La seconda è invece la data dello sciopero iniziato il primo maggio 1886 a Chicago per protestare conto la mancata estensione delle legge dell'Illinois sulle otto ore lavorative giornaliere a tutto il territorio americano. Uno sciopero finito nel sangue a causa dei rimedi estremi adottati dalla polizia intervenuta per reprimere l'assembramento. Un gruppo di lavoratori infatti, dopo aver assistito inermi alla morte e al ferimento di alcuni partecipanti per mano della polizia, organizza un contrattacco che sfocia a tre giorni di distanza con l'uccisione e il ferimento di numerosi poliziotti, che per vendetta iniziano a sparare sui manifestanti.

Il primo maggio diventa festa ufficiale nel 1889

[Torna su]

Il primo a ritenere opportuno celebrare i sanguinosi fatti di Chicago del primo maggio è il Presidente degli Stati Uniti Grover Cleveland nel 1887. L'eco dello sciopero di Chicago però inizia a diffondersi anche fuori dagli Stati Uniti. In Europa durante il Congresso Internazionale di Parigi del 1889, la data del primo maggio, proprio per onorare gli eventi di Chicago 1886, viene proclamata ufficialmente Festa Internazionale dei Lavoratori.

Festa del Lavoro in Italia

[Torna su]

In Italia la lotta degli operai di Chicago rappresenta uno stimolo importante per le lotte operaie. I primi a voler conquistare le otto ore lavorative è il popolo livornese. Solo nel 1923 però il Regio Decreto n. 692/1923 dichiara legali le otto ore lavorative. Durante il periodo fascista la data della festa viene anticipata al 21 aprile, per tornare poi al primo maggio dopo la fine del secondo conflitto mondiale. Dal 1990 i sindacati celebrano la Festa dei lavoratori a Roma, in Piazza San Giovanni in Laterano, con un concerto musicale che viene trasmesso in diretta televisiva.

Condividi
Feedback

(01/05/2020 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: