L'IVASS (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) illustra i servizi e gli interventi del mercato assicurativo per il rischio Covid-19
mano che digita su tablet assicurazione
di Roberto Paternicò - L'IVASS, nel recente Rapporto del Servizio di vigilanza e condotta di mercato, ha anticipato gli interventi messi in atto dalle Compagnie di assicurazione per dare supporto alle problematiche e ai rischi derivanti dal Covid-19.
Una serie di provvidenze, servizi e coperture assicurative attinenti, ad esempio: la sospensione, la proroga e la dilazione dei premi per le polizze (vita, danni non auto e auto), il blocco di tutte le azioni di recupero dei premi non pagati e delle franchigie, l'estensione delle garanzie esistenti su polizze in corso con clausole "su misura", l'inserimento di diarie giornaliere o indennizzi forfettari, l'offerta di servizi aggiuntivi e nuovi prodotti.

Le soluzioni assicurative

Tra le varie soluzioni assicurative:
- una polizza, già in atto, per i Comuni italiani, inizialmente colpiti dall'epidemia, circoscritti nella c.d. "zona rossa", che garantisce un importo di mille euro al giorno per un massimo di 15 giorni, in caso di chiusura obbligatoria e misure restrittive decretate dalle Autorità, per i piccoli imprenditori e per gli esercizi commerciali (negozi, bar, servizi, etc.);
- l'estensione temporanea gratuita ai clienti, di garanzie e servizi già presenti nelle proprie polizze applicate in tutta Italia, senza limiti territoriali;
- polizze destinate alle famiglie che prevedono una diaria da ricovero in caso di ospedalizzazione e l'erogazione di un capitale in caso di terapia intensiva, all'esito di accertata diagnosi da COVID- 19;
- per gli imprenditori che già hanno stipulato polizze commerciali con una garanzia di diaria per l'interruzione di esercizio (o che, se non già operante, decidano di acquistare la predetta garanzia diaria entro il 30 aprile 2020), si prevede la temporanea estensione gratuita della copertura, anche, nel caso di chiusura totale degli esercizi commerciali, disposta dall'Autorità come misura di prevenzione COVID- 19;
- per poter garantire la fascia di popolazione, attualmente, più colpita dal virus, viene estesa l'età assicurabile per le coperture malattia da 65 a 75 anni, per le diagnosi accertate da COVID- 19 ed è offerta una diaria giornaliera per ricovero ospedaliero e convalescenza;
- nel settore "travel" (viaggio), in alcuni casi, sono state estese le garanzie assicurative per il rimborso dei costi e delle penali per la perdita di viaggi prenotati dovuti al fermo disposto dalle autorità aeroportuali per il COVID- 19, compresa la quarantena.

I Servizi

Nell'ambito, invece, delle attività di servizio, diverse dalle soluzioni assicurative:

- l'attivazione di uno "sportello legale" con contatto audio o in videoconferenza per un primo consulto gratuito. In particolare, si possono ricevere informazioni relative allo smartworking, al telelavoro e alla privacy nonché chiarimenti, anche, sulle misure a sostegno delle imprese, etc. L'attività di consulenza viene estesa agli enti, imprese e professionisti non clienti che si trovino a dover affrontare difficoltà o dubbi di natura legale per far fronte all'emergenza sanitaria;

- un servizio di teleconsulto medico per i clienti;

- per i clienti che già possiedono coperture sanitarie con indennità di ricovero, l'estensione gratuita dell'indennità giornaliera al regime di quarantena, se risultati positivi al tampone COVID- 19, mettendo, inoltre, a disposizione la centrale medica operativa H24.

Assibot
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: